xiaomi-redmi-1s-hongmi-display

Ancora una volta Xiaomi stupisce tutti. Infatti l’azienda cinese ha raggiunto un altro valore da record nelle vendite dei suoi terminali in India

Vi avevamo già parlato qui del marketing di Xiaomi che consiste nel cosiddetto “Hunger Marketing” ovvero la pratica di offrire prodotti ad un prezzo basso in modo da attirare nuovi potenziali clienti; successivamente si limita la fornitura, con conseguente scarsità di offerta e un altissima domanda capace di far aumentare i prezzi e quindi generare maggiori profitti. Si ripete attualmente ciò che avvenne con Mi3 ma in maniera ancora più estesa. Infatti martedì è stata avviata la vendita del terminale Xiaomi Redmi 1S e in 4.2 secondi si sono raggiunti i 40.000 acquisti circa: numeri da capogiro.
Il dispositivo ha un eccellente rapporto qualità/prezzo in quanto al prezzo di 98 dollari statunitensi offre un display di 4,7 pollici con risoluzione di 720 x 1280, uno Snapdragon 400 quad-core a 1.6GHz  con GPU Adreno 305, 1GB di RAM e 8GB di memoria interna espandibile fino a 64GB con MicroSD. La fotocamera principale è da 8 MP mentre quella anteriore da 1.3MP. Infine la batteria è da 2000mAh e il tutto gira su Android 4.3.

Il prossimo appuntamento di vendita in India è il 9 settembre ma si può prenotare il dispositivo già da oggi sebbene non sia nota la quantità che l’azienda ha intenzione di vendere. La tattica di Xiaomi sta funzionando egregiamente in India; le prossime tappe sono Brasile e Russia dove, a questo punto, è prevedibile un successo. Infatti l’Hunger Marketing nei paesi meno sviluppati sembra essere molto efficace. Vedremo se tutto ciò verrà confermato dai fatti. 

[Via]