android-vs-ios

 

iPhone 6 è ormai dietro l’angolo, la presentazione ufficiale avverrà il 9 settembre e insieme ad esso arriverà la versione definitiva di iOS 8.

iOS 8 è stato presentato e rilasciato in versione beta già da qualche mese per cui abbiamo avuto modo di conoscere tutte le novità portate da Apple sul nuovo aggiornamento definito come il più importante dal lancio dell’App Store.

Si dice che l’imitazione è la più sincera forma di adulazione – bene, in Apple devono amare molto Android in quanto molte delle “nuove” caratteristiche di Apple sono già disponibili sul sistema operativo di Google e lo sono da molto tempo.

iCloud Photo Library

Apple ha migliorato la memorizzazione cloud di foto e video in iOS 8. Gli utenti in precedenza potevano memorizzare fino a 1.000 foto per un massimo di 30 giorni. Con il nuovo iCloud Photo Library, le foto vengono memorizzate automaticamente in cloud e vi si può accedere da tutti i dispositivi.

Gli utenti Android hanno Google+ foto, che sincronizzare automaticamente tutte le foto in cloud. A differenza di Apple, che offre solo 5GB gratis, Google offre agli utenti spazio illimitato per foto e video.

iCloud Drive

L’altro miglioramento che Apple ha annunciato è iCloud Drive, un servizio simile a Dropbox per l’archiviazione dei documenti in cloud. Oltre a Dropbox, gli utenti Android ed Apple hanno già Google Drive. Ancora una volta, mentre iCloud è limitato a 5 GB di spazio gratuito, Google Drive offre 15 GB gratis, mentre Dropbox offre inizialmente 2GB per libero con la possibilità di aumentare fino a 20 GB.

iCloud Drive sarà disponibile su iPhone, iPad , Mac e PC, mentre Google Drive e Dropbox supportano anche Android.

QuickType e tastiere di terze parti

Apple ha realizzato una nuova tastiera QuickType. La tastiera dispone di digitazione predittiva ed è in grado di imparare in base alle tue abitudini di digitazione. Oltre a QuickType, iOS 8 porterà anche il supporto alle tastiere di terze parti. Gli utenti Android hanno queste caratteristiche sulle proprie tastiere da anni.

Sia la tastiera ufficiale di Google che la famosa SwiftKey o un’altra tastiera di terze parti, hanno la digitazione predittiva, scrittura tramite swipe e altro ancora.

Widgets

Gli utenti Apple potranno finalmente avere accesso ai widget in iOS 8. A differenza di Android, dove è possibile inserire i widget sulla homescreen e nella schermata di blocco, in iOS 8 i widget saranno limitati per l’iPhone e l’iPad al Centro di notifica.

‘Hey Siri’

L’aggiornamento iOS 8 apporta anche miglioramenti a Siri. L’Assistente vocale di Apple ha aggiunto 22 nuove lingue e sarà ora in grado di: riconoscere le canzoni con Shazam, acquistare contenuti da iTunes e lo streaming di riconoscimento vocale. Uno dei maggiori cambiamenti è la capacità di lanciare Siri pronunciando la frase “Ehi Siri” quando il telefono è collegato ad un’auto.

Suona familiare? Android 4.4 è in grado di lanciare Google Now, con la frase “OK, Google” dalla schermata iniziale del telefono, inoltre il Moto X può riattivare il telefono con la stessa frase.

Notifiche interattive

Gli utenti di iPhone e iPad potranno rispondere a una notifica senza lanciare l’app grazie alle notifiche interattive. Basta scorrere verso il basso e rispondere rapidamente a un messaggio di testo o anche a un post di Facebook.

Questa funzione ovviamente è già integrata in Android. Ad esempio, una notifica di Gmail può essere rapidamente archiviata dal menu di notifica.

TestFlight

TestFlight, una tecnologia che Apple ha acquisito all’inizio di quest’anno, da ai proprietari di iPhone e iPad la possibilità di testare la versione beta delle applicazioni prima che siano ufficialmente rilasciate nell’App Store. È inutile dire che anche questo è un aspetto che gli utenti di Google già conoscono da un bel po’ di tempo.

Anteprime App

Un altro miglioramento dell’App Store è quello che Apple chiama “App Previews”, pensate un po’ questa funzione offre agli utenti la possibilità di guardare un video demo di un’applicazione prima di scaricarla. Vi suona familiare? Penso proprio di si. Gli sviluppatori Android hanno sempre avuto la possibilità di aggiungere demo video delle loro applicazioni sul Play Store.

iMessage voce e video

L’app di messaggistica di Apple sarà aggiornata con iOS 8 consentendo agli utenti di inviare messaggi audio e video e condividere la propria posizione con gli altri. Messaggi audio e video possono anche essere impostati per autodistruggersi dopo un tempo prestabilito, una caratteristica per cui è nota l’app Snapchat disponibile per Android e iOS. WhatsApp, un’altra popolare app di messaggistica cross-platform, consente agli utenti di condividere la loro posizione con i contatti e anche inviare messaggi audio e video.

Per concludere bisogna anche ricordare che gli ultimi rumors riportano per l’iPhone 6 la possibilità che la diagonale del display sia stata maggiorata notevolmente e che probabilmente sarà presentato anche un phablet.

Ovviamente i fans Apple saranno ancora convinti che solo ed esclusivamente Apple innova e tutti gli altri copiano.

Vi consiglio anche le seguenti letture:

Smartphone: non è un’invenzione di Steve Jobs

iPhone: non può fare tutto quello che può fare Android

Android: 7 app che iPhone non può trovare sull’AppStore

8 cose che il Samsung Galaxy Tab S può fare che l’iPad non può

via