ImactX-externals-explained

Sempre più smartphone possiedono la particolare caratteristica di resistere ad acqua e polvere, alcuni riescono ad essere resistenti anche agli urti. Ma nessuno può spodestare il Pixavi Impact X della Bartec, il primo smartphone a prova d’esplosione.

Nel corso del 2014 diversi dispositivi infatti sono stati presentati con le certificazioni IPxx che sottolineano la resistenza a polvere e acqua; basti pensare al Samsung Galaxy S5 oppure al Sony Xperia Z2. Certamente questa è stata una caratteristica molto apprezzata dai consumatori, soprattutto per la resistenza all’acqua che rende possibile scattare foto e riprendere video sotto l’acqua permettendo così di portare i terminali anche al mare o in piscina. Altri come il Kyocera Brigadier sono resistenti anche agli urti e capaci di resistere anche a condizioni molto dure che permettono un uso in montagna ad esempio oppure durante attività sportive estreme.

Il Bartec Pixavi Impact X però è stato pensato per infrangere queste limitazioni; questo infatti potrebbe aggiudicarsi il primato del più resistente smartphone Android mai prodotto.

Oltre alla resistenza all’acqua e alla polvere garantita dalla certificazione IP68, questo dispositivo resiste ad un lancio effettutato alla forza di 2 Joule, dalla distanza massima di due metri dal suolo. Il Gorilla Glass che si trova nella parte anteriore del dispositivo è spesso ben 2mm; l’Impact X resiste anche ad un range molto ampio di temperature e non teme la corrosione.

Ma la caratteristica più importante dell’Impact X è data dalle certificazioni IECEx e ATEX Zone 1; infatti garantiscono la resistenza del device alle esplosioni, il che permette il suo utilizzo in aree di guerra e in condizioni veramente estreme. Un’altra particolarità del telefono è la doppia fotocamera presente nella parte posteriore. La spiegazione viene data dall’azienda produttrice, la Bartec che afferma di aver voluto risolvere il problema scaturito dal fatto che molte delle persone volendo utilizzare l’Impact X con una mano sola andrebbero ad effettuare registrazioni in portrait; con due fotocamere invece, qualunque sia l’orientamento del telefono il video in landscape ottenuto sarà sempre ottimale. Entrambe le fotocamere sono da 8MP quindi equivalenti e il pulsante di scatto di trova sotto i tasti di navigazione.

The-explosion-proof-BARTEC-PIXAVI-Impact-X

Si conosce ben poco delle specifiche hardware del telefono, se non che possiede un display LCD IPS da 4.6 pollici con una risoluzione di 480×800 pixel, una batteria da 3000 mAh, versione Android 4.2.2 e connettività HSPA+. Caratteristiche poco entusiasmanti visto anche il prezzo che dovrebbe aggirarsi tra i 1000 e i 1200 dollari: si paga soprattutto la robustezza di questo particolare smartphone di cui però ancora non si conosce l’effettiva disponibilità.

Qui sotto il video che mostra il device:

httpvh://youtu.be/WAuUKDHDdnY

[Via]