LG

LG, l’azienda sud coreana di tecnologia mobile e non, sta vedendo un periodo di enorme successo, sempre in crescita. Vediamo insieme perché.

LG, acronimo di Lucky Goldstar, il nome precedente della compagnia, sta avendo ultimamente un enorme successo. Ma esso a cosa è dovuto?

Inizialmente, quando Android ha iniziato a svilupparsi e a diffondersi, non si aveva una buona opinione sull’azienda in quanto veniva guardata da tutti con occhi indiscreti, probabilmente anche per le politiche adottate precedentemente dall’azienda riguardanti l’assistenza del cliente, non sempre ottima.

Adesso pare che le cose siano cambiate. LG si trova al terzo posto nel mercato degli smartphone ma le sue vendite stanno aumentando a vista d’occhio. Davanti a lei c’è Apple al secondo posto, mentre al primo posto c’è Samsung con la sua enorme gamma di dispositivi offerti al pubblico. LG ha fatto passi da gigante nelle vendite, dovute evidentemente ad un aumento della qualità dei propri dispositivi.

Tutta questione di marketing?

Non proprio. LG ha utilizzato il marketing e la pubblicità in quantità sempre inferiore rispetto alle sue rivali. I prodotti venivano acquistati in base alla fedeltà del cliente, il quale trovandosi bene con l’azienda decideva di acquistare i successivi prodotti sempre dalla casa sud coreana. Evidentemente ciò non bastava.

LG ha visto un’impennata nel suo successo solamente alcuni anni fa. Ciò è stato dovuto anche alla collaborazione con Google per creare il Nexus 4, il quale ha avuto un incredibile successo. Si trattava di un dispositivo rivoluzionario, costruito con dei materiali di ottima fattura. Questo dispositivo ha aiutato tantissimo l’azienda a crearsi un nome e una “nuova credibilità” dopo le numerose segnalazioni da parte dei clienti sia riguardo all’assistenza sia riguardo ai materiali dei dispositivi.

Il Nexus 4 ha creato visibilità all’azienda perché ha raggiunto il cliente, non solo per l’ottimo rapporto qualità prezzo, ma anche per il fantastico dispositivo che è, tanto che il suo successore, il Nexus 5, sempre prodotto da LG ha avuto un successo enorme nonostante la quasi nulla campagna pubblicitaria, creata solamente dall’hype formato in rete dai diversi rumors.

In molti parlavano di assistenza scadente e di scarso supporto software per i dispositivi. LG ha cambiato radicalmente politica in quanto sta aggiornando i suoi dispositivi, e non solo quelli di fascia alta ma sta offrendo un supporto valido a tutti i suoi dispositivi, ovviamente tenendo conto anche delle varie tempistiche. Possiamo ricordare a riguardo l’aggiornamento di tanti suoi dispositivi che introdusse la funzione Knock On in questi ultimi, pur non essendo top di gamma.

Modding “Legale” o no?

Un’altra questione che contraddistingue LG dalle altre case è la questione del root e delle ROM modificate.

LG ha dichiarato in un comunicato:

In accoglienza delle numerose richieste pervenuteci tramite le nostre pagine ufficiali su Facebook e sui forum da noi presidiati, vi informiamo che il “rooting” dei nostri smartphone e la conseguente installazione di firmware alternativi non invaliderà la garanzia di 24 mesi sul prodotto.

Tale gestione si applica a tutti gli smartphone Android venduti da LG Electronics Italia. Resta inteso che LG non sarà responsabile per eventuali malfunzionamenti e/o perdite di dati dovuti a firmware diversi da quello originale e che rimangono in vigore i termini di garanzia descritti nell’apposita cartolina annessa al prodotto.”

Novità o innovazione?

LG ha fatto il “botto” nel mercato degli smartphone sicuramente con il LG G2, top di gamma dell’anno precedente. Si tratta di un dispositivo innovativo in quanto è stato il primo con i tasti sul retro e con lo stabilizzatore ottico dell’immagine, tanto che è stato eletto smartphone dell’anno 2013. Si tratta sicuramente di un ottimo dispositivo, in grado di offrire prestazioni elevatissime insieme ad un design da lasciare a bocca aperta con i suoi bordi ultra sottili.

Quest’anno LG ha voluto replicare il successo del suo G2 introducendo il fratello maggiore, ossia il LG G3, rinnovando completamente il software offrendo ora un’esperienza completamente diversa, facendo di quest’ultima la caratteristica più innovativa.

Pare proprio che il G3 ha dato all’azienda il giusto resoconto in quanto la stessa è riuscita a vendere 14,5 milioni di smartphone nel secondo trimestre, un numero da record per LG.

Solo smartphone?

Il successo di LG non è dato solamente dagli smartphone in quanto è entrata anche nel mondo dei tablet con il suo G Pad ed anche nel mercato degli smartwatch con il suo G Watch.

LG è sempre a passo con i tempi. Abbiamo visto ieri che probabilmente presenterà un nuovo smartwatch all’IFA 2014 con il display circolare per dare del filo da torcere al Moto 360 e all’iWatch.

Quale è la chiave del successo di LG?

In conclusione quale è la chiave del successo di LG? Sicuramente ha un ruolo importante il rapporto qualità-prezzo dei prodotti, i quali hanno un prezzo inferiore rispetto ai concorrenti e una qualità uguale se non maggiore. Altro punto di forza è senz’altro il marketing, oltre quello fatto dall’azienda in prima persona, anche quello creato in rete dai clienti.

Conclusioni.

LG è un’azienda serissima che è riuscita a crescere tantissimo negli ultimi anni e a guadagnarsi un posto meritatissimo nel mercato. Ci auguriamo vivamente che continui sui suoi passi e che continui ad essere innovativa in modo tale da competere con le sue aziende rivali, incentivando in tal modo lo sviluppo tecnologico.

Cosa pensate di LG? E’ un’azienda valida? Merita il successo che ha?