Google Now
Google sta per rivoluzionare in un modo mai fatto prima il suo assistente vocale con un nuovo algoritmo davvero sensazionale e rivoluzionario, vediamo come funzionerà!

Potete immaginare un sistema capace di analizzare gigantesce quantità di dato e metterle in relazione associando fatti ad idee così da fornire risultati più vicini al pensiero umano, e soprattutto, sempre ed esattamente quello che vogliamo?
Beh, è quello che Google sta pensando di fare, i più “esperti” o i più fantasiosi chiameranno tutto ciò come la base per la prima vera intelligenza virtuale, e in realtà è proprio quello a cui effettivamente punta Google. Del resto già lo fa, infatti Google Now si basa su un Knowledge Graph, ossia un grafico di apprendimento, il quale si basa su fatti dettati dalle interazioni con l’uomo, facendo statistiche su tap, su parole cercate, su fatti cercati e molto altro, sembra però che Google nonostante sia l’unico in questo campo a fare qualcosa di simile, non sia ancora contento, voglia spingersi oltre, voglia creare una nuova struttura capace di apprendere da Internet e di favorire gli utenti, chiamerà questa struttura appunto, Knowledge Vault, la quale supportata dalle enormi capacità di calcolo del cloud di Google andrà a scandagliare il web cercando interazioni tra frasi, parole, associando fatti ad aziende e persone, cercando contatti e molto altro e associando il tutto nei suoi database, così che ad ogni ricerca, Google Now riuscirà ad essere ancora più preciso di quanto lo è già, dando seriamente l’impressione di aver a che fare con una persona in carne ed ossa!

Quando arriverà? Beh non lo sappiamo, ma sappiamo che Google ci sta lavorando, e come sempre, non deluderà!
Appuntamento al 25 agosto, data in cui Google presenterà anche questa novità!
[via]