Note 4

Il Samsung Galaxy Note 4 sta per arrivare. Ma cosa dobbiamo aspettarci dal futuro top di gamma di Samsung? Leggiamo l’articolo per sapere come dovrebbe essere.

Il Samsung Galaxy Note 4 sta per arrivare.

Manca meno di un mese all’IFA di Berlino, l’evento di elettronica, mobile e non, che si tiene nella capitale tedesca ogni settembre. Negli ultimi 3 anni il pezzo forte per gli appassionati di mobile e Android è stato proprio la presentazione dei Samsung Galaxy Note, la linea di dispositivi a metà strada tra smartphone e tablet. All’inizio la linea Note di Samsung non era proprio ben vista ma ora ha un successo enorme e le dimensioni non sono più un grande problema in quanto anche la concorrenza ha creato dei dispositivi in linea con le dimensioni dei Galaxy Note. 

Display.

I Galaxy Note si sono sempre distinti dagli altri smartphone per le dimensioni dei loro display. Negli 3 anni sono passati da avere display da 5.3″ a 5.5″ e infine a 5.7″ nell’ultimo Note 3. Per il prossimo Note pare che Samsung non voglia aumentare le dimensioni del suo phablet in quanto vuole lasciare invariate le dimensioni del display rispetto all’attuale Note 3. Ci sarebbe invece un aumento di risoluzione. Dai documenti trapelati infatti si nota un display da 5.7″ con risoluzione 1440p (QHD o 2K) ovviamente SuperAMOLED.

Il passaggio dalla risoluzione FullHD a quella QHD è praticamente quasi sicuro. Samsung ha già utilizzato questa risoluzione nella versione coreana del Samsung Galaxy S5 LTE-A e dunque a maggior ragione dovrebbe essere presente anche nel Galaxy Note 4 in quanto ha il display più grande. Se Samsung ha utilizzato questa risoluzione per il suo futuro Galaxy Note dovrebbe avere montato un pannello da 515 ppi.

Il Korea Times riferisce che Samsung potrebbe riservare anche una versione del Galaxy Note 4 con display curvo per i mercati di nicchia, un po come successe con il Samsung Galaxy Round, che è stato lanciato solamente nel mercato sud coreano.

Specifiche tecniche.

Il probabile processore del Galaxy Note 4 potrebbe essere Exynos o Snapdragon.

Nei mercati europei potrebbe essere lanciato con un processore Exynos, precisamente il 5433, utilizzato nella variante SM-N910F come riferito da SamMobile. Si tratterebbe di un dispositivo ideato per utilizzare quattro core ARM Cortex A57 e quattro A53s accompagnati da una GPU Mali T760.

Negli Stati Uniti e nel mercato Asiatico invece dovrebbe essere dotato di un processore Qualcomm Snapdragon 805, già utilizzato nella versione LTE-A del Samsung Galaxy S5. Questo processore potrebbe essere accoppiato ad una GPU Adreno 420 sempre Qualcomm.

Ancora una volta potrebbero esserci due diverse versioni dello smartphone, una con una CPU Qualcomm e una con processore ideato da Samsung stessa.

Fotocamera.

Gli altri rumors riguardano invece la fotocamera del Galaxy Note 4. Si parla di un sensore Sony da 16 MP con stabilizzazione ottica dell’immagine. Lo stabilizzatore ottico dovrebbe rendere le foto scattate dal Note 4 migliori di quelle scattate dal S5 il quale deve fare affidamento con la stabilizzazione digitale dell’immagine.

Atri aspetti hardware.

Samsung con il suo Galaxy S5 ha introdotto la resistenza all’acqua e alla polvere nei suoi dispositivi insieme ad un sensore per le impronte digitali. Probabilmente anche il Galaxy Note 4 ne sarà dotato.

SamMobile riferisce che il Note 4 potrebbe essere dotato di un sensore di luce ultravioletta utilizzata per proteggere gli utenti da scottature e potenziali danni alla pelle. La funzione potrebbe essere implementata su S-Health insieme alle altre funzioni di contapassi e monitoraggio della frequenza cardiaca.

Probabilmente il Note 4 avrà un’integrazione maggiore con la S-Pen e probabilmente ci saranno nuove feature ancora sconosciute.

Plastica o metallo?

Capita per ogni dispositivo Samsung di fascia alta che sta per uscire. Le indiscrezioni sul materiale che rivestirà lo smartphone sono parecchie. Sarà di plastica o di metallo? Abbiamo visto anche per il Galaxy Alpha che Samsung sta iniziando ad usare il metallo per i suoi dispositivi. Non è chiaro però se anche il Note 4 sia dotato di parti in metallo. Essendo il dispositivo un phablet, l’utilizzo del metallo per la costruzione potrebbe appesantire il telefono eccessivamente.

Disponibilità.

Samsung negli anni precedenti ha reso disponibile il Note dopo un paio di settimane dopo l’annuncio ufficiale all’IFA. Quest’anno probabilmente quasi contemporaneamente verrà presentato anche l’iPhone 6 da parte di Apple quindi Samsung dovrà rendere disponibile il suo nuovo flag-ship il più presto possibile, anche se vuole cercare di risolvere il recente calo di profitti.

Supposizioni o realtà?

Samsung ha fatto un buon lavoro in quanto non sono state trapelate molte informazioni riguardo al Note 4. Si tratta solo di rumor e di possibilità, di idee avute prendendo in considerazione tutto un insieme di fattori che le rendono possibili. Non si sanno ancora parecchie cose. Per questo dobbiamo seguire tutti insieme la presentazione ufficiale mercoledì 3 settembre in diretta da Berlino.

E voi quanto state aspettando il nuovo Galaxy Note 4?

[Via]