android

Android è il sistema operativo che tutti amiamo e conosciamo, ma chi si avvicina a questo mondo e agli smartphone per la prima volta potrebbe trovarsi in difficoltà.

Se il titolo dell’articolo ha attirato la tua attenzione probabilmente sei tra coloro che hanno bisogno del nostro aiuto perché sei alle prese con il tuo primo smartphone. In questo articolo potrai conoscere alcuni termini fondamentali, nonché come risolvere alcuni problemi comuni che si possono incontrare e come iniziare a fare le cose più semplici e utili.

Hai fatto il primo passo e scelto Android, scelta fantastica; ora è il momento di prendere il controllo del tuo dispositivo. La prima cosa che bisogna chiarire è la differenza tra i dispositivi dei vari produttori e i Nexus che utilizzano una versione Android stock. Quest’ultima si può definire “pura”, senza personalizzazioni, a differenza di quelle dei vari produttori come Samsung, HTC o Sony che personalizzano molto i propri smartphone. Per chi è alle prime esperienze con il mondo Android, probabilmente, non capirà a fondo queste differenze, almeno per ora, ma è bene chiarire che esiste una differenza.

Detto questo, per quanto possibile, le indicazioni saranno quanto le più neutrali, quindi non dovreste avere alcun problema ad applicarle a qualunque dispositivo. Basta essere consapevoli che la dicitura può essere diversa in alcuni menù per i vari dispositivi.

Chiamate ed SMS.

Lo smartphone per prima cosa è un telefono e come tale si può usare per effettuare chiamate ed SMS. All’avvio del device con Android, però, non è molto chiaro come svolgere queste attività.

Il nucleo di qualsiasi smartphone sono le applicazioni o brevemente app. Avrai sicuramente sentito parlare molto di applicazioni, sono gli strumenti necessari per eseguire tutti i tipi di azioni sullo smartphone.

chiamate

Le icone ci aiutano a capire qual è lo scopo delle applicazioni presenti sul nostro device, l’icona del telefono che si trova sulla sinistra nella schermata sopra, è l’app che si apre per effettuare chiamate. Una volta che si tocca, l’app del telefono si apre e all’interno è possibile effettuare chiamate, accedere alla segreteria telefonica, visualizzare la cronologia delle chiamate. Quasi tutto quello che devi fare, legato alle chiamate, è accessibile attraverso questa applicazione; una volta che la si utilizza per un po’ il suo utilizzo ti risulterà più familiare.

SMS

Diamo un’occhiata a un’altra app di base, questa volta per gli SMS. Sui telefoni cellulari più recenti, l’applicazione Hangout (di Google) può anche gestire messaggi di testo. Sarai tu a decidere se utilizzare l’app classica oppure Hangout, in entrambi i casi per scrivere un nuovo SMS basta toccare l’icona in alto a destra (è un segno + in caso di hangout) per scrivere un “nuovo messaggio”. Per inviare un testo, ovviamente, sarà necessario disporre di un destinatario.

Leggi anche:  Android: le 5 app più rischiose in assoluto

Contatti.

Per accedere ai contatti, aprire l’applicazione Rubrica o Persone; potrebbe anche essere chiamata Contatti. Qui, è possibile visualizzare i contatti e aggiungerne di nuovi.

rubrica1

Per aggiungere contatti cliccare sull’icona “+” e poi devi decidere se memorizzare il contatto sul dispositivo o sulla SIM, nel primo caso si potranno memorizzare molti più dati (come e-mail e indirizzi fisici) e numeri di telefono come casa, ufficio, mobile ecc.

rubrica

Questi sono gli elementi essenziali per utilizzare il telefono, molte di queste istruzioni hanno richiesto la digitazione o l’immissione di testo. Vediamo come funziona su Android.

Tastiera.

Su quasi tutti gli smartphone di oggi, il testo viene inserito attraverso una tastiera su schermo; non si preme alcun tasto fisico. Le tastiere sono un altro elemento che ai produttori piace personalizzare, quindi ogni smartphone ha una propria tastiera con una diversa interfaccia e diverse funzioni. Una delle cose più belle di Android è che si può cambiare e sperimentare su qualsiasi cosa. La tastiera è una delle tante cose che è possibile cambiare a proprio piacimento, in molti utilizzano Swiftkey altri la nuova versione della tastiera stock di Android L.

tastiera (1)

Per digitare una lettera, è sufficiente toccare il tasto corrispondente, alcune tastiere hanno caratteri in seconda funzione, in genere collocati in alto a destra sul tasto, per poterli utilizzare basta tenere premuto il tasto fino alla comparsa del carattere. Lo stesso vale per i numeri che in alcune tastiere si possono trovare anche in prima funzione come nel caso del Note 3 o del Galaxy S5 di Samsung. Se volete scoprire tutto sulla tastiera vi invito a leggere la nostra guida sull’utilizzo della tastiera.

Per il momento concludo qui l’articolo che vedrà una seconda parte, in questo modo potrete prendere confidenza con il vostro smartphone Android,  in cui parleremo della schermata Home e dei widgets.