Google-Campus-025.0_standard_640.0

Negli ultimi anni il settore tecnologico si è avvicinato a quello medico e a testimoniarlo sono le applicazioni e funzionalità dei dispositivi mobili dedicati alla salute.Intorno alla partnership tra salute e tecnologia si è generato un vero e proprio business infatti i recenti dispositivi introdotti sul mercato sono dotati di cardiofrequenzimetro, contatore di passi, applicazioni utili per lo sport e molto altro. I mercati sviluppati seguono ormai questo orientamento e Google tenta di percorrere la medesima strada in un modo molto particolare.

L’azienda di Mountain View ha dato il via al Project Baseline che raccoglierà informazioni genetiche e molecolari anonime per definire il quadro di un essere umano perfettamente sano. Il dottor Andrew Conrad , capo del progetto, ha riunito un team di 100 persone esperte in fisiologia e biochimica che eseguirà lo studio,  inizialmente su un campione di 175 persone per poi estendersi a gruppi di migliaia di individui.

I partecipanti indosseranno particolari lenti a contatto che rileveranno i livelli di glucosio su base continuativa con l’obiettivo di identificare biomarcatori che aiuteranno a prevenire problemi di salute in soggetti in via di sviluppo.Per comprendere meglio : alcuni di questi biomarcatori possono indicare quei soggetti che potranno o non potranno eliminare determinati cibi senza avere ripercussioni .

Leggi anche:  Google Pixel 2, il resoconto dopo due mesi dal lancio

Se questo interessante progetto dovesse avere degli importanti risultati potrebbe essere l’inizio di un percorso che porterà alla cura di malattie come il diabete,problemi cardiaci e molto altro.Che ne pensate?

 

[Via]