IMG_3616_risultato

Huawei è una azienda nota ai più per la produzione della famosa serie Ascend, tuttavia, distribuiti prevalentemente sul mercato asiatico, è possibile trovare anche ottimi terminali della serie Honor. Con un ringraziamento speciale a GrossoShop.net, in questi giorni è giunto in redazione l’ultimo Huawei Honor 3C, eccovi di seguito la recensione completa made in TecnoAndroid.it

Estetica

IMG_3622_risultato

Tralasciando qualsiasi informazione inerente la confezione originale (cliccate qui per il nostro unboxing), iniziamo la nostra recensione parlando dello Huawei Honor 3C. Il dispositivo, da un punto di vista puramente estetico, presenta dimensioni nella media, almeno per i device con display da 5 pollici, con 139,5 x 71,4 x 9,2 millimetri di spessore. Il peso, compresa la batteria rimovibile, è di circa 140 grammi.

Sulla parte anteriore dello smartphone non è stato posizionato alcun tasto fisico, è infatti possibile trovare solamente la fotocamera secondaria, i tasti on screen (per tornare alla homepage, fare un passo indietro o aprire i menu a tendina) e nient’altro. Posteriormente, invece, l’azienda ha pensato di realizzare una cover in grado di entrare in contrasto con il colore anteriore. Se, di fronte, lo Huawei Honor 3C è completamente di colore nero, sul retro è possibile trovare una cover (realizzata completamente in plastica) in colore simil grigio/beige. Il contrasto, come potete notare dalle immagini inserite nell’articolo, è veramente notevole. Personalmente non ho particolarmente apprezzato la scelta, ma questa è puramente una considerazione soggettiva.

Oltre ad una differente colorazione, lo smartphone non è squadrato, ma mostra una forma arrotondata anche sulla cover posteriore, quasi come se fosse bombato. Lo Huawei Honor 3C presenta un design quasi unico nel suo genere, una scelta che potrebbe comunque portare molti utenti a ‘disdegnare’ il device.

[alpine-phototile-for-picasa-and-google-plus src=”user_album” uid=”110848107923548095330″ ualb=”6037533975831762465″ imgl=”fancybox” style=”gallery” row=”4″ grwidth=”800″ grheight=”600″ size=”320″ num=”13″ align=”center” max=”100″]

Hardware

Il dispositivo presenta un dispaly da 5 pollici con risoluzione a 1280 x 720 pixel e 320 dpi. Per un terminale di fascia bassa, ricordiamo che viene commercializzato a circa 170 euro, lo schermo integrato è più che buono. La qualità dei dettagli è veramente ottima, i colori sono molto vivi e ben bilanciati, in grado di fornire un insieme veramente accattivante.

Il processore è il “classico” MediaTek MT6582 quad-core con frequenza di clock fissata a 1.4 GHz, accompagnato da una GPU Mali 400-MP. Huawei, come tante altre aziende del settore, ha voluto puntare su un componente che moltissime altre realtà hanno deciso di adottare; l’MT6582 di casa MediaTek è sicuramente una CPU di alto livello, forse superata, ma che comunque è in grado di offrire ottime prestazioni. Provando ad eseguire AnTuTu, il famoso test benchmark, il risultato è stato di 17’007 punti. Naturalmente lo Huawei Honor 3C non può essere paragonato ad un Galaxy S5, ma nel suo ‘piccolo’ di smartphone di fascia bassa, 17’007 è un punteggio veramente di tutto rispetto. Nel voler testare fino in fondo le potenzialità del processore, abbiamo provato ad eseguire uno dei giochi che richiedono una maggiore capacità tecnica e grafica: Asphalt 8. Le aspettative non erano troppo alte, ma dobbiamo ammettere di essere rimasti piacevolmente colpiti dalla qualità del processore. Il dispositivo è riuscito ad eseguire correttamente l’applicazione, quasi senza mai ‘laggare’ (in gergo andare a scatti). L’esperienza di gioco è stata piacevolissima, una bella sorpresa per un terminale che, fino a qui, si è dimostrato essere tutt’altro che di fascia bassa.

L’altra caratteristica fondamentale dello Huawei Honor 3C è l’essere Dual SIM; in altre parole avrete l’opportunità di installare due differenti SIM (di altrettanti operatori telefonici) e di eseguirle contemporaneamente. Nel nostro caso dovrete disporre di due microSIM (quelle più nuove e di piccole dimensioni); se eventualmente foste in possesso di una SIM più grande, basterà recarvi presso il centro più vicino e potrete farvela cambiare, naturalmente mantenendo sempre lo stesso numero telefonico. Dai nostri test la gestione combinata delle SIM è risultata essere più che perfetta.

Leggi anche:  Recensione Huawei Mate 10 Pro: bello, potente e intelligente

Concludono le specifiche ben 2 GB di RAM, caratteristica da tenere in assoluta considerazione, e tutte le connettività di base: WiFi, GPS e Bluetooth.

[alpine-phototile-for-picasa-and-google-plus src=”user_album” uid=”110848107923548095330″ ualb=”6037103769790737409″ imgl=”fancybox” style=”gallery” row=”4″ grwidth=”800″ grheight=”600″ size=”320″ num=”13″ align=”center” max=”100″]

Fotocamera

Quando acquistiamo uno smartphone, al giorno d’oggi la prima caratteristica che viene presa in considerazione è la qualità della fotocamera. Lo Huawei Honor 3C presenta una componente principale da 8 megapixel (con flash LED) ed una secondaria da 5 megapixel. Se, fino ad ora, eravamo rimasti colpiti dalle potenzialità di questo smartphone di fascia bassa, la qualità della fotocamera ci ricorda che comunque stiamo parlando di un device da 170 euro.

Gli scatti, come potete osservare voi stessi, non sono completamente da cestinare, ma presentano un livello di dettaglio accettabile. Se dovessimo confrontare gli scatti di questo device, con quelli di un Galaxy S2, che presenta un simile comparto da 8 megapixel, l’asticella penderebbe verso il terminale di casa Samsung. Nonostante tutto, per un device di fascia bassa, il risultato ottenuto è discreto, interessante anche la possibilità di effettuare scatti in condizioni di scarsa luminosità grazie alla presenza del flash LED.

[alpine-phototile-for-picasa-and-google-plus src=”user_album” uid=”110848107923548095330″ ualb=”6037527958250694193″ imgl=”fancybox” style=”gallery” row=”4″ grwidth=”800″ grheight=”600″ size=”320″ num=”13″ align=”center” max=”100″]

Software e connettività

Lo Huawei Honor 3C presenta il sistema operativo Android, aggiornato alla versione 4.2.2 (recentemente è stato rilasciato Android 4.4, ma il nostro terminale non aveva ancora ricevuto l’update). La personalizzazione software di Huawei non è eccessiva, pertanto gli 8 GB di memoria interna (espandibile tramite microSD), risultano essere sufficienti anche per una fruizione basilare dello smartphone.

Essendo un dispositivo importato direttamente dalla Cina, di default integra una serie di applicazioni “locali”, per questo motivo, prima di spedirvelo, gli uomini di Grossoshop provvedono ad aprire la confezione, disinstallare le varie app in lingua originale ed installare una serie di software che potrebbero tornare utili per un’utenza europea. Servizio più che accettabile che vi garantirà, una volta ricevuto il terminale, di poterlo utilizzare senza dover navigare tra i menù impostazioni.

La connettività è risultata funzionare perfettamente, anche testando lo smartphone in zone in cui si pensava che il segnale arrivasse con difficoltà, siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla bontà dell’antenna e di tutte le componenti bluetooth, wifi o quant’altro.

Batteria

IMG_3629_risultato

L’ultimo argomento da prendere in seria considerazione è la batteria e la sua durata; lo Huawei Honor 3C integra un componente rimovibile (con la possibilità di acquistarne uno nuovo senza dover ricorrere all’aiuto di esperti), ma sarà sufficientemente capiente?

Dai test effettuati riguardo un normale utilizzo (notifiche push attive, navigazione in rete, WiFi o connessione dati sempre attive, messaggistica istantanea incessante e poco gaming), il dispositivo è riuscito a resistere per circa 2 giorni consecutivi. Parallelamente, se lasciate a riposare in standby (e con connessione WiFi o dati accese), lo Huawei Honor 3C ha dimostrato di avere una durata veramente elevata: ben 7 giorni dall’ultima ricarica.

Conclusioni

IMG_3633_risultato

Il dispositivo qui recensito presenta sicuramente aspetti positivi:

  • Processore con qualità superiori alla media
  • Grande longevità della batteria
  • Presenza di 2GB di RAM

ed altri negativi:

  • Design non troppo accattivante
  • Fotocamera di medio/basso livello

Lo Huawei Honor 3C è possibile quindi consigliarlo a tutti quegli utenti che sono alla ricerca di un buon terminale, in grado di eseguire qualsiasi applicazione, ma che non sia eccellente nel comparto fotografico (unico neo di un ottimo smartphone). Il voto conclusivo della nostra recensione può essere un buon 8+.

Il dispositivo è commercializzato direttamente dal sito di GrossoShop (per maggiori informazioni cliccate qui), al prezzo di 171€.