SmartThings1
Si tratta di una startup, che cerca di emergere nel mercato della domotica attraverso la distribuzione di piccolissimi gadget, quali termostati, camere, e molto altro, vediamo i dettagli.

L’idea di questa startup si fonda tutto sul “vendere piccoli gadget per creare una intera casa intelligente”, insomma, non l’intero apparato, solo ciò che realmente serve all’utente finale, il mercato che è riuscita a creare è davvero competitivo, ma soprattutto molto attivo, con oltre 15 milioni di investimenti e altrettanti ricavi, al punto da attirare l’attenzione di samsung che secondo le indiscrezioni è sulla rotta dell’acquisto di tale azienda.

Sicuramente alla luce di questa news, ma anche alla luce del nuovo standard wifi Threads, possiamo immaginare che a breve ci ritroveremo a vivere tutti i film di fantascienza del passato in cui si mostravano case intelligenti, case capaci di servirci, case che aprono le porte al nostro arrivo e molto altro.

Ma perché Samsung è interessata?
Beh, basti pensare alle sue tv, alle sue lavatrici, ai suoi elettrodomestici che oramai cercano di essere sempre più connessi e con sempre più funzioni, tutto questo non fa altro che alimentare l’interesse di Samsung verso la domotica, anche perché, Samsung si incentra sulla domotica!

Leggi anche:  Samsung: gratis per tutti il Galaxy J3 (2016), ecco come richiederlo

Voi cosa ne pensate? Troveremo Android anche a casa nostra?
[via]