Schermata 2014-06-29 alle 18.42.40

Android L introduce il Material Design, ma oltre le innumerevoli novità grafiche del nuovo sistema operativo di casa Google, l’azienda ha migliorato notevolmente anche le performance. Le modifiche effettuate sono moltissime, ma una delle più importanti è la variazione dell’ambiente di esecuzione da Dalvik a ART.

Lasciando perdere qualsiasi tecnicismo, il corrente ambiente di esecuzione, Dalvik, supporta solamente le app a 32 bit, quando invece Art è pienamente a 64-bit. Pur essendo consapevoli che, al momento, non sono moltissimi gli smartphone con chip a 64-bit, sappiate che già potete attivare tale ambiente di esecuzione su Android 4.4 KitKat.

Il tutorial è stato correttamente testato sui device con almeno Android 4.4 KitKat, vediamo come fare:

  • Prima di tutto posizionatevi su Impostazioni e Info sul dispositivo. 
  • Scorrete la finestra fino alla voce Numero Build, premete ripetutamente su tale voce per almeno 7 volte.
  • Automaticamente il sistema attiverà il nuovo menu “Opzioni Sviluppatore” (se già l’avete attivato in passato, non dovrete eseguire i punti precedenti).
  • Selezionate la voce in cui è possibile cambiare il “runtime” e, dalla nuova schermata, passate da Dalvik a ART.

 

Le operazioni sono terminate, ora avrete migliorato le performance del vostro dispositivo, rendendole molto simili a quelle che vedremo in futuro su Android L.

via