youtube
YouTube si è finalmente deciso ad entrare nel mondo della musica in streaming contando sul suo miliardo di visite mensili, tuttavia ci sono alcuni problemi, vediamo quali!

Google con il suo youtube potrebbe diventare presto un nuovo servizio di musica in Streaming totalmente gratuito e pronto per fare concorrenza a Spotify e molti altri in questo settore, tuttavia però, Google ha deciso tolleranza zero verso musica che non ha alcun contratto commerciale, ne con Google, ne con qualche casa discografica, insomma, i così definiti “musicisti indipendenti”, per i quali Google ha deciso di offrire un contratto per verificarne le fonti, molti però si sono rifiutati, e i loro video, brani e quant’altro, rischierebbero di essere rimossi dal sito di streaming!

Ma perché tutto questo?
Beh, per fare un servizio di streaming, per prima cosa bisogna eliminare la pirateria, solo che per eliminarla, bisogna garantire che tutti i partecipanti abbiano un contratto valido che garantisce il fatto di non produrre musica soggetta a copyright o altro, gli artisti indipendenti quindi, dovranno sottoscrivere tale contratto in modo da togliere dai guai coloro i quali gestiscono il servizio!

Leggi anche:  Spotify Premium, offerta: ecco come avere 12 mesi al prezzo di 10.

Siamo sicuri però che Google troverà una valida soluzione a ciò, in quanto escludere molti artisti indipendenti, spesso anche molto famosi, basti considerare Adele e Arctic Monkeys, rischierebbero di ritrovarsi il proprio canale youtube con video eliminati per motivi di copyright!

Voi cosa ne pensate di questo servizio? Riuscirà Google a far concorrenza ai maggiori big?
[via]