selfie-hot-638x425

E’ davvero una brutta giornata questa per WeChat che ha dovuto chiudere ben 20 milioni di account perchè collegati alla prostituzione.

La notizia arriva proprio da Tencent che ha rivelato di aver dovuto chiudere un numero altissimo di account sulla propria app di messaggistica istantanea WeChat, dopo la scoperta dello sfruttamento degli stessi per la fornitura di servizi di prostituzione. Oltre a questi, sono stati chiusi anche 30.000 account pubblici falsi. Questa di oggi risulta essere davvero una gran batosta per WeChat, che vede così scendere di molto il proprio numero di utenti mensili attivi di WeChat, che ha appena superato i 396 milioni.

Purtroppo non è la prima volta che un servizio di messaggistica si trova a dover risolvere problemi del genere, in quanto fin troppo spesso la facilità di connessione e condivisione con altre persone, soprattutto sconosciuti, finisce per spingere i giochi troppo oltre, incorrendo in una serie di pericoli, portando anche i più malintenzionati a sfruttare la situazione costruendo devi veri e propri giri d’affari (loschi). In Cina problemi molto comuni in questo ambito sono il terrorismo e la pornografia, ma anche la frode. E Weixin, la versione di WeChat offerta in Cina, è la più famosa applicazione di chat del Paese, per cui anche la più utilizzata per questi scopi.

Già durante la scorsa settimana, WeChat aveva mostrato l’intenzione di iniziare a ripulire la sua piattaforma per “proteggere l’esperienza degli utenti“, anche per quanto riguarda i tentativi di truffa e le frodi nei confronti degli utenti. Nel mese di gennaio, Tencent aveva anche istituito un fondo del valore CNY10 milioni ($ 1,6 milioni) per premiare chi denuncia gli account che infrangono le regole, ottenendo più di 150.000 segnalazioni attraverso la piattaforma.

E voi avete mai avuto a che fare con situazioni del genere usando un’app di messaggistica?

via