Apple-Hack

Dopo la notizia di qualche giorno fa in cui degli hacker hanno violato i server di eBay rubando molti dati sensibili, oggi è il turno di Apple, considerata da molti come il massimo per la sicurezza, ma evidentemente cosi non è, infatti molti sono stati gli account violati su iCloud, ma non sono molti iPhone e iPad rubati ora potranno essere tranquillamente utilizzabili.

Dopo eBay è il turno di Apple, che ancora non ha reso ufficiale la notizia ha i due Hacker hanno diffuso delle immagini che appunto confermano l’ avvenuto Hack, gli hacker in questiono sono AquaXetine olandese e MerrukTechnolog Marocchino, insieme hanno violato i sistemi di sicurezza di iCloud, sbloccando di fatto tutti gli iPhone e iPad rubati in questi mesi, il numero dei dispositivi è di oltre 30.000 unità.

Ma come sono riusciti i due a violare i sistemi di Apple, tanto famosa appunto per la sua sicurezza?

La risposta è un iPhone 5S, infatti hanno lavorato all’ attacco per ben 5 mesi, analizzando lo scambio dati tra iPhone 5S e il Server di iCloud, riuscendo a mettersi in mezzo a questi due. Scoperta la vulnerabilità hanno avvisato Apple, che però non ha dato importanza alla loro segnalazione, quindi hanno deciso di fare un’ azione pubblica come quella di oggi in modo che Apple mettesse mano a questa falla di sicurezza, e ora la domanda nasce lecità, si è sentito tanto parlare di iOS come sistema inaccessibile, ma in questo caso dobbiamo dire che per il momento Android vince, e voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Leggi anche:  Intel Core a rischio di attacchi hacker

Via