shocked-man_t
Possiamo definirlo “lo studio che fa paura“, ed è proprio quello che è stato completato da poco tempo dalla “Universitè Bordeaux Segalen“, vediamolo insieme.

Dopo qualche anno di studi finalmente sono arrivati i risultati, i ricercatori hanno stabilito che 15 ore di telefonate al mese aumentano dalle due alle tre volte le possibilità che un individuo possa contrarre un tumore al cervello, infatti sembrerebbe che 253 casi di glioma, il più comune cancro del sistema nervoso e 194 casi di meningioma, cancro delle meningi, registrati in tutti i soggetti appartenenti a complessivamente 4 grossi dipartimenti amministrativi, siano attribuibili proprio all’uso eccessivo del cellulare, soprattutto usato in maniera impropria (telefonando con l’auricolare), infatti lo stesso studio afferma che sono quasi del tutto assenti i rischi per coloro i quali usano il cellulare con auricolare, o lo usino seguendo le più banali norme di sicurezza.

La ricerca, anche se da convalidare con altri test e ovviamente seguendo rigorosamente il metodo scientifico è da prendere con le pinze, infatti se essa verrà convalidata ci sarà davvero da aver paura!

Possiamo parlare di “pericolo cellulare”?
Non è detto, in quanto la convalida della ricerca va proprio a controllare eventuali altri agenti che hanno potuto interferire con i risultati, dei soggetti sottoposti a test puramente statistici, quali stile di vita, consumo di fumo, alcol, ma soprattutto l’uso di cellulari non a norma di legge.
Il gruppo di studiosi si rivela però preoccupato per il risultato che potrebbe emergere dalle dovute verifiche dei risultati, ma dichiara anche che “È difficile definire il livello di rischio, soprattutto perché la tecnologia si evolve costantemente; l’unica cosa che possiamo continuare a fare è osservare gli effetti sul lungo termine. Il nostro studio delinea una parte del trend, ma i risultati devono essere confermati”- Isabelle Baldi.

Leggi anche:  EZ Notes, una delle migliori app per prendere note arriva gratis sul Google Play Store

C’è tuttavia da menzionare anche che nel 2011 uno studio fatto dall’Institute of Cancer Reserach era giunto alle stesse conclusioni, ma i risultati, da allora è risaputo solo che a lungo andare le radiofrequenze potrebbero causare danni.
Possiamo dire però, che la certezza assoluta non c’è, ma che usare l’auricolare, come indicato proprio da questa ricerca, ma anche dalle più banali norme di sicurezza, è una valida alternativa per stare con l’animo in pace ed evitare al tempo stesso di buttare via il cellulare.

Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!
[via]