batteria

E’ risaputo: la durata della batteria è un problema che affligge quasi tutti gli utenti Android. Escludendo qualche smartphone come LG G2, tutti necessitano di una maggiore “attenzione” ai consumi. Ecco quindi 10 consigli per migliorare notevolmente la durata della batteria!

  1. Spegnere il telefono al momento giusto: Ok sembrerò stupido ma è evidente che spegnere lo smartphone, sia il miglior modo per risparmiare batteria. Ma non sempre!! Il processo di accensione dei dispositivi consuma un quantitativo di batteria non indifferente. Spesso è meglio limitarsi ad una modalità Aereo o, semplicemente, a non spegnere lo smartphone se lo accenderete dopo 15 minuti.
  2. Assicurarsi di avere buon segnale: Tenere semplicemente il telefono accesso, anche senza utilizzarlo, può consumare un sacco di batteria. Specialmente se vi trovate in zone con poca copertura dati o con un WiFi debole; in queste situazioni, il device cerca continuamente una connessione migliore, lavorando quindi inutilmente. In questi casi, più che spegnerlo vi consiglio di passare in modalità aereo.
  3. Non lasciate che la vostra batteria si scarichi completamente: La credenza popolare sostiene che, la cosa migliore per la salute della batteria, è la scarica completa seguita da una ricarica completa. Niente di più sbagliato, anzi, è controproducente. E’ raccomandato tenere la batteria tra il 20% e l’80%.
  4. Non lasciate il telefono in carica durante la notte: Questo è forse il punto più importante e meno noto. Come ho detto nel punto 3, è controproducente lasciare che la batteria arrivi a 0 ma, allo stesso modo, è controproducente una sovraccarica. La maggior parte dei nuovi telefoni hanno completano la ricarica al 100% quando, in realtà, la carica massima viene raggiunta tra il 95% ed il 90%. Andare oltre porta soltanto surriscaldamento e diminuzione dalla vita totale della batteria.
  5. Non lasciate il telefono al sole: Soprattutto ora che l’estate si sta avvicinando, questo consiglio è particolarmente rilevante . Il nemico naturale della vita delle batterie al litio è il calore. La temperatura ideale è intorno a 0° C. Pertanto, è altamente controproducente lasciare il telefono al sole.
  6. Rimuove le animazioni: Live wallpaper, switch dinamico tra finestre o applicazioni consumano poca batteria ma costantemente. Per questo, forse, è meglio rinunciare alla bellezza per favorire la praticità.
  7. Utilizzare sfondi scuri: Sembra stupido da sottolineare ma, lo schermo è il maggior utilizzatore di energia. Questi utilizzano più batteria se impegnati a riprodurre colori chiari. Quindi, la cosa migliore, è utilizzare sfondi e temi scuri.
  8. Spegnere il Bluetooth: Semplice. Spegnete il Bluetooth quando non lo utilizzate.
  9. Portare un caricabatteria: Se passate tutto il giorno lontano da casa è difficile arrivare a sera, per alcuni dei motivi sopra elencati. Quindi è una buona idea acquistare un caricabatterie USB o un adattatore per auto.
  10. Regola la luminosità del display: Ormai tutti i telefoni possiedono un sensore di luminosità integrato, utile per regolare la luminosità dello schermo in diverse condizioni esterne. Come ho già detto, lo schermo è il più grande consumatore energetico, quindi, utilizzare tale sensore ridurrà il più possibile i consumi.
Leggi anche:  Android Wear: disponibile la nuova beta basata su Android 8.0 Oreo

 

Questi sono 10, semplici, consigli da seguire per ottimizzare al meglio i consumi energetici. Potete affiancare a questi consigli anche app per il risparmio energetico come Battery Guru, Battery Doctor e molto altro.

Voi avete consigli da dare? Applicazioni o abitudini da prendere? Aspettiamo i vostri pareri nei commenti e sui social network!

via