Google-Play-Services-4-4-for-Android-Now-Available-for-Download

 

Dopo più di due mesi dall’ultimo aggiornamento di Google Play Services, ora il nuovo aggiornamento alla versione 4.4 è disponibile per il download per i dispositivi Android.

Google riferisce che questa ultimo aggiornamento verrà rilasciato gradualmente, per cui potrebbe non essere disponibile per tutti i dispositivi Android allo stesso tempo. Google Play Services 4.4 introduce una serie di nuove funzionalità rivolte agli sviluppatori. Prima di tutto, Google ha confermato di aver aggiunto una nuova API Google Street View. Ciò significa che gli sviluppatori saranno ora in grado di integrare le “immagini di Street View in un’attività che consente agli utenti di esplorare il mondo attraverso una vista panoramica a 360 gradi.” Inoltre, , Google afferma che ha aggiunto un sacco di nuove opzioni per la funzione Indoor Maps dell’API.

Inoltre anche l’API Posizione, che è in grado di rilevare se un dispositivo si trova su una macchina, in bicicletta, a piedi, fermo, è stata migliorata con l’aggiunta di altri due rilevatori di attività: l’API orà potrà anche localizzare il dispositivo mentre si sta correndo o camminando. Ciò fornisce un potenziale molto grande per gli sviluppatori che possono sfruttare ancora di più il servizio di localizzazione per le proprie app.

Nella versione precedente, Google aveva aggiunto “Game Gifts“, che consentirebbe agli utenti di richiedere regali o esprimere i propri desideri e, con l’ultimo aggiornamento, i regali potranno essere richiesti selezionando non più una sola persona ma più destinatari.

Google ha migliorato anche l’aspetto riguardante gli annunci pubblicitari sui dispositivi mobili. Ha infatti aggiunto nuove API per gli editori per visualizzare gli annunci promozionali all’interno delle app, permettendo agli utenti di acquistare direttamente i prodotti. Anche l’API per l’acquisto istantaneo ha ricevuto alcune modifiche, infatti è stato ridotto il “lavoro necessario per posizionare un pulsante ‘Acquista con Google’ in un’applicazione.”  grazie all’utilizzo dell’API WalletFragment da parte degli sviluppatori.

via

Leggi anche:  Google Pixelbook è ufficiale: ecco il nuovo notebook ibrido con processore Intel Core i5