note 3 kitkat

 

I permessi di root per il Galaxy Note 3 invalidano la garanzia per cui chiunque si accinge a seguire questa guida deve esserne consapevole in quanto non c’è modo di tornare indietro nemmeno effettuando l’unroot.

Questo, purtroppo, è dovuto alla presenza di Knox che fa aumentare il counter (non c’è modo di riportarlo a zero) e che con i permessi di root verrà disattivato.

Detto questo vediamo cosa ci occorre per poter effettuare la procedura che ci consentirà di ottenere i permessi di root sul Samsung Galaxy Note 3. Per prima cosa bisogna scaricare il pacchetto messo a disposizione da Chainfire e ODIN il tool di Samsung. Anche se i permessi di root non comportano la cancellazione dei dati sul dispositivo è sempre meglio effettuare un backup completo grazie alle nostre guide di cui trovate i link di seguito.

Installazione driver USB

Salvare immagini, video, foto, screenshots con airdroid dropbox

Salvare rubrica, contatti con truBackup.

Salvare i messaggi di whatsapp.

Abilitare il Debug USB con la nostra guida.

Leggi anche:  Samsung accontenta i clienti più difficili: ecco l'Enterprice Edition di Note 8 e di Galaxy S8

Inoltre occorre che la batteria del Note 3 sia carica almeno al 60%, è possibile scaricare ODIN da QUI, una volta scaricato sul pc occorre avviarlo.

TecnoAndroid non è responsabile di eventuali danni che doveste procurare al vostro dispositivo seguendo questa o altre guide elencate nell’articolo. Ogni guida è testata personalmente e funziona perfettamente, se siete inesperti leggete attentamente e più volte tutte le procedure da seguire e se avete problemi segnalatecelo nel nostro Forum.

Per la procedura completa e i link per il download dei pacchetti necessari seguite la guida presente sul Forum.