IMG_2965

THL, marchio orientale che da poco sta sbarcando anche in Europa grazie a store ufficiali (e non), ha recentemente lanciato un nuovo phablet octa-core di grande livello: THL T200. Con un ringraziamento speciale a KingShopItalia.com, nei giorni scorsi è stato recapitato in redazione un campione da testare, eccovi di seguito la recensione completa by TecnoAndroid.it

Estetica

IMG_2971

Tralasciando qualsiasi informazione riguardante la confezione (qui per il nostro unboxing), iniziamo a parlare immediatamente dell’aspetto estetico. Il THL T200 presenta un display da 6 pollici, pertanto deve essere considerato un phablet a tutti gli effetti, con dimensioni ‘nella media’: 160,8 x 84 x 9 millimetri ed un peso di 139 grammi.

La forma è rettangolare, molto allungata data la grande dimensione del display, con angoli arrotondati. Sulla parte anteriore del device non sono stati posizionati tasti fisici, gli unici pulsanti per la navigazione nei menù sono “on-screen” (come caratteristica principale di Android); parallelamente troviamo anche il sensore di luminosità, di prossimità e la fotocamera secondaria.

La parte posteriore è completamente in plastica, ma non lucida, bensì “ruvida”. Una scelta di questo tipo favorisce senza dubbio la portabilità e la ‘sicurezza’, molto difficilmente il dispositivo vi scivolerà di mano mentre lo utilizzate, anche se le avrete bagnate. Allo stesso tempo, sempre posteriormente, è possibile trovare la fotocamera principale con flash LED ed altoparlante per la riproduzione audio.

Gli unici pulsanti sono stati posizionati sui bordi dello smartphone, completamente in alluminio per garantire più robustezza ed offrire un design accattivante. In particolare, sul bordo sinistro il pulsante di accensione/spegnimento, su quello destro per la regolazione del volume e superiormente le relative prese (jack da 3,5mm e microUSB).

Sebbene il phablet presenti un display superiore alla media, le dimensioni risultano essere abbastanza contenute, con un peso complessivo veramente ridotto. Se amate i dispositivi con “grande” schermo, sappiate che il THL T200 sarà veramente leggero.

Hardware

IMG_2984

Il THL T200 integra un display da 6 pollici Full-HD con 480 dpi e risoluzione 1920 x 1280 pixel. Lo schermo è, come potete notare dalle specifiche, uno dei migliori attualmente sul mercato. La qualità dei dettagli, i colori e la riproduzione video sono i punti di forza del componente. Al giorno d’oggi, sul mercato, esistono moltissimi dispositivi con un buon display, ma, di tutti gli smartphone recensiti, in nessuna occasione abbiamo notato un componente di questo livello.

Il processore è un MediaTek MT6592 octa-core con frequenza di clock a 1.7 GHz, affiancato da una GPU Mali 450MP. Il processore MediaTek è, ad oggi, uno dei più diffusi sul mercato; abbiamo già incontrato tale componente in altri smartphone recensiti, ma, ad oggi, non avevamo ancora ottenuto un grande responso. Il motivo, probabilmente, risiedeva in una frequenza di clock non tropo elevata, il che portava a non sfruttare pienamente tutte le potenzialità del processore stesso. La scelta di THL è quindi da ritenersi più che azzeccata, ed i primi test benchmark lo confermano. Avvviando, ad esempio, AnTuTu, il T200 ha ottenuto ben 26’692. Considerando che i “top di gamma” come Galaxy S4, HTC One M7 e altri, hanno raggiunto punteggi tra i 20’000 ed i 30’000 punti, il dispositivo qui recensito andrà sicuramente a posizionarsi tra gli smartphone di fascia alta, almeno per quanto riguarda il processore.

Al solito, come in tutte le nostre recensioni, per valutare fino in fondo la qualità della CPU abbiamo provato ad installare varie applicazioni: Asphalt 8 e Candy Crush Saga in primis. Date le premesse non avremmo dovuto riscontrare alcun tipo di problema nell’esecuzione degli stessi, e così è stato. Avviando Asphalt 8, siamo subito rimasti affascinati dalla velocità di esecuzione e dalla qualità del display; il tempo che intercorre tra l’avvio del software e l’inizio dell’esperienza è veramente poco. Allo stesso modo, una volta avviata la partita, non abbiamo riscontrato alcun tipo di problema nell’esperienza di gioco: nessun lag o scatto. Conoscendo i precedenti del MediaTek MT6592, mai avremmo immaginato di riuscire a raggiungere una qualità di questo tipo.

Parallelamente, provando ad avviare un titolo che richiede una maggiore potenza di elaborazione, come Candy Crush Saga, l’esecuzione sarà pressoché perfetta.

Il THL T200 è un phablet Dual SIM, avrete quindi l’opportunità di utilizzare simultaneamente due differenti SIM (di altrettanti operatori telefonici). A differenza di altri prodotti, in cui le SIM dovevano essere entrambe di “grandi dimensioni”, nel T200 dovrete posizionare una micro-SIM (la principale) ed una SIM “vecchia” (proprio di grande dimensione). Nei nostri test non abbiamo riscontrato alcun tipo di problema, la gestione delle schede è stata pressoché perfetta. Dai messaggi o dalla rubrica potrete decidere quale SIM utilizzare, mostrando l’indicazione ‘1’ o ‘2’ sullo schermo.

Leggi anche:  RECENSIONE Vernee Thor, lo smartphone ricco di funzionalità a basso prezzo

Concludono le specifiche tecniche 2 GB di memoria RAM, connettività base (WiFi, GPS, bluetooth e 3G) e chip NFC.

Fotocamera

IMG_2986

Uno degli aspetti di maggiori interesse per un qualsiasi smartphone, è sicuramente la qualità del comparto fotografico. Il THL T200 integra una fotocamera principale da 13 megapixel (con flash LED) ed un componente secondario da 8 megapixel. Dai nostri test, come nel caso del processore, siamo rimasti piacevolmente colpiti. La qualità degli scatti è risultata essere di alto livello, anche se non eccelsa.

In passato abbiamo già provato varie fotocamere da 13 megapixel, il componente qui installato possiamo ritenerlo nella media. I dettagli risultano essere buoni, i colori ben accesi ed anche lo zoom (fino al massimo 4x) abbastanza performante. L’unica ‘pecca’, se proprio dovessimo trovarne una, riguarda gli scatti in condizione di scarsa luminosità. Il flash LED, in alcune occasioni, non è riuscito a rispondere perfettamente, non offrendo una fotografia di altissimo livello (come invece sarebbe dovuto essere).

La registrazione video, invece, è stata a dir poco perfetta. In una giornata soleggiata, il dispositivo è riuscito a registrare perfettamente in condizioni di grande luce (contro-sole) e di poca luminosità (all’ombra). Al solito, una piccola mancanza la possiamo trovare nella qualità del microfono integrato, in difficoltà se si alza una lieve brezza. Un dettaglio, in confronto alla grande qualità complessiva.

Software

IMG_2988

Il sistema operativo installato nel THL T200 è Android, aggiornato alla versione 4.2.2. THL, nel realizzare il proprio smartphone, ha pensato di cercare di offrire all’utente la migliore esperienza possibile, senza sovraccaricare la memoria interna da 32 GB (espandibile tramite microSD). Per questo motivo, di default, troverete solamente le Google apps base: YouTube, Maps, Play Store e Ricerca Google.

Dei 32 GB complessivi, l’azienda ha riservato 5,77 GB per il sistema (di cui 456 MB per le applicazioni pre-installate); in conclusione, per il salvataggio di dati e di nuove app avrete a disposizione circa 22,25 GB (una decina in meno rispetto a quelli dichiarati). Sicuramente THL avrebbe potuto cercare di offrire uno spazio maggiore, ma pensando che i software pre-installati sono veramente pochi, per ampliare la memoria interna basterà inserire la microSD.

Batteria

La batteria, removibile, non è particolarmente capiente (2’500 mAh). Sinceramente, con un dispositivo con tali caratteristiche tecniche avremmo sicuramente preferito un componente da almeno 3’000 mAh, ma vi possiamo assicurare che saprà garantire una buona durata.

Dai nostri test è stato osservato che, per un utilizzo continuativo con messaggistica istantanea, connessione dati o WiFi sempre accesa, notifiche push attive, riproduzione video/audio e navigazione in rete, in circa una giornata di utilizzo abbiamo “consumato” circa il 53% di batteria. In conclusione, da un utilizzo continuativo ed intensivo, il THL T200 dovrà essere ricaricato ogni circa 2 giorni.

Naturalmente, ad esempio, se iniziaste a giocare per un’ora continuativa ad Asphalt 8, per esempio, il livello di carica diminuirebbe drasticamente. Ipotizzando quindi un utilizzo normale, lo smartphone resisterà per circa 2 giorni (24 ore effettive).

Connettività e Chiamate

IMG_2994

Il THL T200, oltre alla connettività base, presenta anche il chip NFC. Al giorno d’oggi, sfortunatamente, la Near Field Communication non è tanto diffusa in Italia, ma nel caso foste interessati, sappiate che con lo smartphone qui recensito potrete comunicare e trasferire dati associando altri dispositivi, semplicemente sfiorandoli.

Riguardo le chiamate invece, la connessione 3G ha sempre funzionato correttamente. Sebbene non ci trovassimo in una metropoli, il segnale è stato ricevuto senza alcun tipo di problema. Nelle chiamate, se proprio dovessimo trovare una “pecca”, l’altoparlante, nella comunicazione “vivavoce” ha riscontrato piccole difficoltà; in particolare, l’utente all’altro capo del telefono non sempre è riuscito a sentirci perfettamente.

Conclusioni

Il THL T200 è sicuramente un eccellente dispositivo, con grandi aspetti positivi:

  • Ottimo display
  • Processore performante
  • Memoria interna molto capiente

e piccoli aspetti negativi:

  • Altoparlante vivavoce non troppo performante
  • Batteria forse troppo poco capiente

In conclusione il dispositivo qui recensito lo possiamo consigliare a tutti coloro che sono alla ricerca di uno smartphone in grado di garantire grandi prestazioni (da top di gamma) a discapito della durata complessiva della batteria (circa 24 ore). Il THL T200 è sicuramente un phablet da prendere in assoluta considerazione, le prestazioni misurate sono di elevata qualità e, al prezzo di circa 300 euro, forse sul mercato di meglio non troviamo.

Il prodotto può essere acquistato direttamente su KingShopItalia.com al prezzo di 298 euro (con in omaggio una cover posteriore). Il voto conclusivo alla nostra recensione è 9. Di seguito la videoreview.