play-store-tablets

In questi giorni di festa, il Wall Street Journal, uno dei giornali più autorevoli di tutto il mondo, ha pubblicato uno studio in cui mostra effettivamente quanta visibilità Google offra a tutti i titoli sviluppati in esclusiva per il sistema operativo Android.

La notizia non è ufficiale, Google, contattata direttamente da altre testate importanti, non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione, ma la situazione è interessante. Secondo quanto diffuso dal WSJ, in cambio dell’esclusività, anche solo per un periodo di tempo ridotto, Google (e anche Apple) offrirebbero posizioni privilegiate nella ricerca interna e pubblicità gratuita.

I casi più “eclatanti” non riguardano direttamente l’azienda di Mountain View, ma il Wall Street Journal ha affermato di aver ricevuto altrettante informazioni, che però ha deciso di non pubblicare direttamente. Nel corso dell’agosto 2013, ad esempio, il gioco “Plants vs. Zombies 2” è stato lanciato in esclusiva per circa due mesi solamente sull’App Store con una conseguente visibilità sulla homepage dello store, per tutto il tempo in cui il titolo è stato presente solamente sul “negozio” online di Apple.

Leggi anche:  Google Play Store, un'app di Minecraft nascondeva un malware

Google dal canto suo, in molte occasioni, sempre secondo il WSJ, ha adottato una strategia di questo tipo sul proprio Play Store; per nulla illegale, ovviamente, ma comunque molto insolita nel mondo dei giochi mobile (e diffusissima su console).

via