sdi
Vi siete mai chiesti come faccia samsung a fare il suo gear fit curvo? Ebbene, da poco ha svelato il segreto: all’interno, oltre che ovviamente allo schermo, troviamo anche una batteria curva, vediamola insieme.

La batteria da 210mAh è troppo poco potente per uno smartphone, ma ottima per un wearable, il quale è incentrato sul risparmio energetico, ma soprattutto sulle poche ed essenziali operazioni che deve fare!
Come il G Flex, Samsung ha sviluppato una batteria in grado di curvarsi, non di molto ovviamente, ma sicuramente abbastanza da consentire un devices curvo.

Una delle grosse novità diq uesta batteria però, riguarda sicuramente la possibilità che alla sua attuale dimensione, permette una competizione senza pari sul tempo di ricarica, infatti sembrerebbe in grado di caricarsi in molto meno tempo, e che sia in grado di andare in diretta competizione con sul principale rivale: quella all’interno dell’lg g flex!
Sembrerebbe inoltre che samsung si sia concentrata per riuscire ad inserire quante più “celle” in uno spazio ridotto, in modo da avere molta energia erogabile, ma al tempo stesso, una dimensione davvero molto piccola.

Leggi anche:  La serie Galaxy A 2018 implementerà l'assistente vocale Bixby

Ma cosa comporta tutto questo?
Beh, sicuramente ci da indicazione su dove ci si muoverà nel futuro, una indicazione molto importante soprattutto per quanto riguarda la notizia che i produttori iniziano a concentrarsi sullo sviluppo delle batterie, da sempre il lato più dolente dei nostri devices, speriamo ovviamente, che ci riescano!

[via]