Immagine

 

La lotta tra Apple e Samsung non è di certo cosa nuova. I due colossi però non si affrontano solo direttamente coi propri dispositivi ma anche sul fronte legale, rivendicando in un secondo processo i propri diritti sui brevetti.

Non è di certo la prima battaglia legale intrapresa tra i due colossi. Solo due anni fa infatti Apple e Samsung uscivano da un’aula di tribunale dove si era discusso riguardo la proprietà di alcuni brevetti. Ad uscirne perdente, in quell’occasione, era stato Samsung. Adesso però parte il secondo processo che vede protagonista le due aziende che utilizzeranno strategie diverse: Apple continuerà con la linea seguita nel primo processo, mentre Samsung cercherà di continuare ad utilizzare le funzioni prese di mira sminuendo il valore dei brevetti. Il primo processo riguardava tre brevetti di tecnologia e quattro brevetti di design ed Apple era riuscita a vincere la battaglia, provando la violazione dei brevetti da parte di Samsung, accusata di aver copiato vari iPhone e iPad nel design e l’interfaccia del sistema operativo iOS.

Leggi anche:  iPhone X: modello in Titanio e pietre di meteorite in pre-ordine alla cifra record di 4.500$ | FOTO

Il secondo processo riguarderà invece un numero minore di brevetti, solo cinque, che riguardano le caratteristiche dei dispositivi e non più il design. I brevetti in questione riguardano la funzione “Slide to unlock”, la correzione automatica, la ricerca globale in tutto il telefono e su internet, la sincronizzazione in stile iCloud tra iPhone e computer, e infine i collegamenti rapidi automatici.

La strategia seguita da Samsung stavolta verterà sul cercare di dimostrare la poca importanza di tali brevetti, sminuendone quindi la violazione. Un’altra soluzione potrebbe essere quella di stipulare un accordo tra Apple e Samsung, come già successo tra Apple e HTC, anche se i tentativi effettuati finora non hanno portato niente di concreto.

E secondo voi chi vincerà stavolta la battaglia, Apple o Samsung?

via