tango

Le applicazioni di messaggistica sono senza dubbio tra le più redditizie e generano molto business all’interno del mondo tecnologico. Ne sono un esempio Mark Zuckerberg e Facebook che hanno acquistato WhatsApp. Questa volta è il turno del colosso del commercio Alibaba e della piattaforma di messaggistica gratuita Tango. Vediamo meglio i dettagli di questa operazione di mercato!

Alibaba, per chi non la conoscesse, è una delle più grandi società commerciali della Cina, fondata nel 1999, è nata come una piattaforma per il commercio all’ingrosso internazionale e si è estesa a tutti i settori legati alle vendite online, che ha anche il proprio fork di Android chiamato Aliyun. Proprio per questo c’è un forte interesse da parte della società di prendersi una bella fetta di guadagno proprio da Tango, famosa applicazione di messaggistica gratuita. Per far questo ha quindi contribuito ad acquistare con 215,000,000 dollari una quota di minoranza e un posto nel consiglio di amministrazione.

I soldi potrebbero esser stati ben investiti. Tango, infatti permette di effettuare chiamate vocali e video, oltre la classica messaggistica. Conta circa 200 milioni di utenti registrati e 70 milioni di diffusione attiva in tutto il mondo. Gli utenti principali sono in Nord America e Medio Oriente, mentre Asia ed Europa sono in coda.

Leggi anche:  Gli utenti in media utilizzano lo smartphone per oltre 5 ore al giorno

Forse cambierà qualcosa grazie questo investimento. Avete provato Tango? Pensate possa tenere testa ad applicazioni come WhatsApp o Telegram? Fateci sapere la vostra, noi vi lasciamo al link per il download!

[app]com.sgiggle.production&hl=it[app/]

via