android-kitkat
Chi ha Android 4.4 sicuramente si sarà imbattuto in qualcuno dei problemi di cui parleremo in questo articolo, la colpa però non è di un bug, ma di alcune piccole modifiche riguardanti la sicurezza inserite da Google all’interno della nuova release, ma che ovviamente causano fastidi con alcune applicazioni, vediamo come risolvere o a cosa sono dovuti.

Tutto il problema nasce da una “falla” di sicurezza, se così possiamo chiamarla, del file system FAT, ossia lo strumento che consente di organizzare tutti i dati sul supporto di massa, ma di cosa si tratta?
Semplice, il file system FAT, a differenza del file system EXT, ampiamente utilizzato in ambiente Linux(e ricordiamo, Android deriva da linux!), ha una struttura di permessi molto basilare, quasi assente, il che potrebbe causare gravi danni nel caso in cui questa vulnerabilità venisse sfruttata, ad esempio modificando un file di configurazione di qualche applicazione! Ma allora perché viene ancora usato questo file System?
Semplice, perché è l’unico ad essere compatibile con qualsiasi SO esistente al mondo, infatti il file system EXT, non è riconosciuto da Windows, quindi nel caso in cui la nostra microSD fosse formattata usando questo tipo di file system, potrebbe essere letta solo in ambienti Unix-Like, ossia Linux, OSX, FreeBSD e simili, una limitazione molto grave e pesante, anche se ne gioverebbe la sicurezza, infatti il fiel system EXT4 permette di associare permessi specifici e riguardanti il singolo programma, la singola app, a qualsiasi file o cartella, ed è proprio questo il punto per cui KitKat causa problemi!
Infatti per risolvere a questa grave falla di sicurezza, Google ha deciso di non far salvare i dati sulla scheda SD alle applicazioni, ma di far salvare tali dati sulla memoria interna del cellulare, che essendo ovviamente in formato EXT4, permette una gestione di permessi molto efficiente e sicura, anche se con questa piccola correzione, sono stati introdotti problemi a quelle applicazioni che salvavano dati sulla memoria esterna!

Come risolvere?
Qui di soluzioni vere non possiamo trovarne, una attuabile sarebbe quella dei permessi di Root, i quali con le dovute modifiche al sistema permetterebbero di far tornare la situazione alle vecchie versioni di Android, dove l’uso della SD era libero per tutti, oppure altra soluzione sarebbe il non aggiornare a KitKat, ma la cosa è fortemente sconsigliata, oltre che “brutta”.

Quella dei permessi di root è una soluzione pensata e creata da uno sviluppatore di XDA, che ha aperto un Thread a questo link, nel quale ha pubblicato una sua applicazione che permette di far tornare la situazione “alle origini”, permettendo di sfruttare la memoria esterna!

Ovviamente, noi per quanto sia scomodo il dover aspettare che le applicazioni si adattino a questo nuovo standard, sconsigliamo di seguire la guida, ottenere i permessi di root è difficile per alcuni devices, oltre che ad essere rischioso, ovviamente, se vi saranno soluzioni migliori, vi informeremo!

[via]