whatsapp-virus

WhatsApp Messenger, l’applicazione di messaggistica istantanea più famosa al mondo, è stata recentemente acquisita da Facebook, ma i problemi riguardanti la privacy paiono non volersi placare. Un ingegnere di nome Bass Bosschert ha scoperto un metodo infallibile per accedere al database dei messaggi, l’unico requisito è una semplice applicazione di terze parti.

Accedere alla chat di WhatsApp è davvero troppo elementare, e non sono nemmeno necessari i permessi di root o procedure complicate, ma soprattutto il tutto può avvenire completamente all’oscuro dell’utente colpito. 

La procedura, ovviamente, non la spieghiamo direttamente, ma per coloro che ne capiscono di codici e quant’altro, vi postiamo l’immagine rilasciata dall’ingegnere.

Schermata-2014-03-12-alle-12.24.05-620x350

Nel tentativo di spiegarvi il tutto, vi possiamo dire che l’app salva il database criptato sulla SD interna del device Android nella cartella /WhatsApp/Databases. Con l’aiuto di una semplice applicazione esterna è possibile prelevare il suddetto file, basta l’accesso alla SD, decodificarlo ed il gioco è fatto.

Pensate a tutte le app installate sul device che hanno libero accesso alla memoria SD, ebbene queste potrebbero carpirvi tutte le chat di WhatsApp. Preoccupante no?