versus

Nel confronto che vi proponiamo oggi abbiamo voluto esagerare prendendo in esame il  Nexus 5, il Galaxy Note 3, il Galaxy S4 e l’iPhone 5S. Il confronto è tra tutti top di gamma nelle rispettive categorie, con questo confronto cercheremo di capire chi tra loro offre le prestazioni migliori in assoluto e quali sono le migliori caratteristiche di ciascuno.

Come sempre iniziamo a definire le diverse caratteristiche tecniche dei dispositivi e poi vedremo in dettaglio come si comportano.

Nexus 5

Galaxy Note 3

Galaxy S4

iPhone 5S

Dimensioni

137.8×69.2x 8.6

151.2 x 79.2 x 8.3

136.6 x 69.8 x 7.9

123.8 x 58.6 x 7.6

Peso

130 grammi

168 grammi

130 grammi

112 grammi

Display

4.95 pollici FullHD IPS (1920×1080) 445 ppi

5,7 pollici FullHD SuperAmoled (1920×1080) 386 ppi

5 pollici FullHD SuperAmoled (1920×1080) 441 ppi

4 pollici IPS LCD Retina (1136×640)

326 ppi

Batteria

2300 mAh

3200 mAh

2600 mAh

?

Processore

Quad-core Qualcomm Snapdragon 800 a 2,26 GHz

Quad core Qualcomm Snapdragon 800 a 2,26 GHz

Quad core Qualcomm Snapdragon 600 a 1,9 GHz

Dual core Apple A7 a 1,3 GHz

Fotocamera

Posteriore 8MPx

Anteriore 1,3MPx

Posteriore 13MPx

Anteriore 2MPx

Posteriore 13MPx

Anteriore 2MPx

Posteriore 8MPx

Anteriore 1,2MPx

Sistema operativo

Android 4.4.2

Android 4.3 (4.4.2)

Android 4.4.2

iOS 7.0.6

Memoria interna

16GB/32GB

32GB

16GB

16GB/32GB/64GB

RAM

2GB

3GB

2GB

1GB

Dimensioni. Il più piccolo tra i dispositivi della prova è l’iPhone 5S che risulta essere anche il più leggero anche se tenendo conto delle dimensioni maggiori degli altri device messi a confronto i 112 grammi del 5S non sono poi così pochi. Il Nexus 5  e il Galaxy S4 hanno dimensioni molto simili e uguale peso ma quest’ultimo ha uno spessore inferiore e il display con diagonale di poco più grande del Nexus 5. Il Note 3 è il più grande fra i quatto con un display da 5,7 pollici e un’ergonomia che tutto sommato si può ritenere accettabile.

Display. Hanno tutti display FullHD tranne l’iPhone che ha un risoluzione tutta sua di 1136×640 che non è neanche HD. Hanno tutti display ottimi ma i SuperAmoled hanno una brillantezza e resa decisamente migliore degli altri.

Batteria. Il Note 3 è quello con la capacità maggiore e anche dalla durata maggiore, gli altri dietro arrancano da questo punto di vista con il Nexus 5 e il Galaxy S4 che se la battono alla pari e l’iPhone 5S che è dietro, anche in questo caso, a tutti gli altri (anche del Moto G che sto provando in questi giorni e che è paragonabile, come durata, a quella del Note 3).

Processore. Il dual core dell’iPhone 5S risulta datato di almeno 2 anni dietro rispetto i quad core di tutti gli altri i quali offrono ottime prestazioni sia in fluidità che reattività nonostante molti credano la touchwiz lenta in realtà non lo è affatto anche in confronto alla versione stock Android del Nexus 5.

Fotocamera. I 13MPx della fotocamera del Galaxy S4 sono in grado di realizzare scatti eccellenti, migliore di tutti gli altri. È dalla recensione dell’S4 che continuo a dirlo ed è la fotocamera che prendo come termine di paragone per verificare la qualità delle fotocamere dei dispositivi che provo. Impressionante la capacità della messa a fuoco di oggetti posti a distanza, stranamente non si ritrova allo stesso modo sulla fotocamera del Note 3. Note 3 ed S4 sono quelli che offrono una serie di opzioni che le fotocamere degli altri due contendenti non sono in grado di offrire.

Sistema operativo. I tre dispositivi Android hanno tutti l’ultima versione 4.4.2, i Galaxy si stanno ancora aggiornando, molto probabilmente è l’ultimo aggiornamento per l’S4, ne riceverà almeno un altro il Note 3. Il Nexus sarà supportato ancora per un paio di aggiornamenti visto che è stato presentato proprio con KitKat. Le differenze con iOS le conosciamo e sappiamo come sia molto più chiuso, l’iPhone 5S verrà sicuramente aggiornato ad iOS 7.1.

Memoria interna. Dal punto di vista della memoria interna l’S4 è quello che ne offre meno all’utente con poco più di 8GB di spazio libero. Ha però il vantaggio di poter espandere la memoria grazie allo slot per microSD con capacità fino a 64GB. Soluzione non possibile sul Nexus 5 e iPhone 5S che hanno, però, versioni da 32GB e anche da 64GB l’iPhone (con costi proibitivi). Il Note 3 ha una memoria interna effettiva di 29GB ulteriormente espandibile con microSD, è quello che dal punto di vista della memoria offre la migliore soluzione.

RAM. Random Access Memory (memoria ad accesso casuale) croce e delizia di tutti gli smartphone, ci sembra sempre troppo poca per il funzionamento impeccabile dei nostri device tranne che sul Note 3 che ne ha ben 3GB a disposizione. In realtà anche su S4 e Nexus 5 che hanno 2GB di RAM i device non risentono di un utilizzo intenso con molte app aperte, in affanno l’iPhone con un po’ meno di 1 GB.

In definitiva con un utilizzo quotidiano “normale” tutti i device funzionano egregiamente. Se utilizzate lo smartphone per telefonare, chattare e poco altro vanno tutti bene e vi consiglio di acquistare il più economico, se invece l’utilizzo è più intenso o business allora potete optare per il Note 3 senza ombra di dubbio.

Poi entrano in gioco le proprie preferenze tra coloro che amano Android stock e quindi si orientano sul Nexus 5 o coloro che non amano smanettare troppo con il proprio device e quindi i dispositivi Samsung sono da preferire.

Analizzando le caratteristiche di ognuno posso dire che se volete un sistema che non vi dia problemi e che abbia una fotocamera di ottima qualità il Galaxy S4 è il device che fa per voi. Se invece volete un dispositivo completo sotto ogni punto di vista che deve accompagnare le vostre giornate lavorative e non senza l’incubo di dover ricaricare di continuo lo smartphone allora è da preferire il Note 3.

Il Nexus 5 ha un eccellente processore e un ottimo funzionamento generale, ma non a tutti piace la versione Android nuda e cruda, per il resto le caratteristiche non sono il top disponibile attualmente sul mercato, scelta consapevole di Google che ha optato per un device che avesse un rapporto qualità/prezzo buono ma ha due pecche che sono l’impossibilità di utilizzare una microSD esterna e la batteria non rimovibile.