t-mobile-logo

Il quarto trimestre ha generato importanti novità per l’azienda T-Mobile, con una perdita netta dei guadagni ma con un interessante aumento del numero di abbonati.

Per chi non conoscesse l’azienda, T-Mobile è una multinazionale operatore di telefonia mobile. Essa è costituita da un gruppo di società, la Deutsche Telekom e l’alleanza FreeMove, di cui entrambe le società gestiscono le reti GSM in Europa e negli Stati Uniti. Al proprio interno l’azienda tedesca ha accumulato la bellezza di oltre 120 milioni di abbonati, diventando così la terza azienda multinazionale al mondo per numero di abbonati, e la seconda più grande dopo la britannica Vodafone.

T-Mobile, nel quarto trimestre, ha riplasmato la propria politica per gli abbonati, regalando tablet per eliminare tutti i sussidi amministrativi dei relativi contratti. Inoltre, ha finito di pagare tutti i costi relativi alle aziende concorrenti, ed ha avviato una campagna  stravagante in cui liberalizza gratuitamente il roaming dati. Questa politica ha causato, nel corso dell’ultimo trimestre, 4,7 milioni di clienti, (1.65 milioni in più rispetto al terzo semestre) con un fatturato di oltre 6.8 milioni di dollari, ossia il 39% in più rispetto allo scorso anno.

Per avviare questa campagna, T-Mobile ha superato ogni budget, e per supportare tutte queste spese ha comportato all’azienda tedesca una perdita netta di 20 milioni di dollari. Un vecchio proverbio dice: per far soldi ci vogliono soldi. Solo il tempo ci dirà se la questa mossa porterà o meno dei benefici alla terza potenza mondiale delle reti GSM.

[Via]