5304261b84cddf3925000049_Artemis_pWave_Sky_large_verge_medium_landscape

Una delle esigenze che gli utenti spesso manifestano è la necessità di avere sul proprio dispositivo una connessione più veloce, per avere un’esperienza di navigazione liscia e senza attese di caricamento. Una nuova tecnologia denominata pCell potenzierà la velocità delle reti LTE. Ecco come funziona.pCell è un progetto davvero innovativo, grazie a questa tecnologia la velocità del servizio wireless non subirà diminuzioni quando molti altri utenti condivideranno il segnale trasmesso dalla stessa cellula. Ma come funziona? Come saprete, esistono delle torri appositamente costruite per l’emissione della cella segnaleTutti i dispositivi mobili in un dato intervallo di tempo intercettano la cella e ricevono solo una frazione della sua capacità-spettro .

Quando gli utenti sfruttano grandi quantità di dati , il segnale diventa debole e più lenta è la larghezza di banda. Pcell, d’altra parte, utilizza un approccio radicalmente diverso. Utilizza pWaves , piccoli radiotrasmettitori che deliberatamente interferiscono con il segnale degli altri al fine di creare una piccola cella personale intorno ad ogni dispositivo mobile. 

Questi dispositivi dotati di piccoli pCells hanno una copertura di segnale ininterrotto e a piena velocità, indipendentemente dalle connessioni degli altri dispositivi. La tecnologia pcell è compatibile con i dispositivi mobili già abilitati all’LTE, il che significa che questi possono facilmente connettersi ai pCells e beneficiare dell’intero spettro del loro servizio wireless.

La tecnologia pcell è stata sviluppata da Artemis, una piccola azienda, fondata da Steve Perlman e la prima implementazione commerciale si terrà a fine 2014.

[Via]