s3 esploso

Croce di qualsiasi smartphone è sicuramente la batteria che nella maggior parte dei casi non hanno una durata adeguata all’utilizzo giornaliero intenso che si fa del proprio terminale. Questo però non è l’unico difetto delle batterie agli ioni di litio, infatti questa parte dei nostri telefoni se presenta alcuni difetti può diventare qualcosa di veramente pericoloso infiammandosi e addirittura esplodendo.

Negli ultimi anni ci sono stati molti casi di esplosione delle batterie di smartphone, ma perchè può succedere? Il tutto si basa sulla costruzione delle batterie agli ioni di litio che se scaricate o caricate in modo improprio, per utilizzo sbagliato o per un qualche difetto dei circuiti provoca un surriscaldamento del LIB, il liquido di trasmissione basato su litio disciolto in solvente organico e quindi altamente infiammabile, provocandone il rigonfiamento, la combustione o nel peggiore dei casi l’esplosione. 

Ecco un video che dimostra l’esplosione di una batteria dopo averla alterata di proposito:

Di certo non succede nella vita di tutti i giorni avere una batteria in queste condizioni e i casi di esplosioni sono veramente rari se pur possibili. I ricercatori della University of North Carolina a Chapel Hill dicono di aver costruito una batteria agli ioni di litio non infiammabile e di voler quindi risolvere questa scomoda e pericolosa probabilità. Gli studiosi infatti affermano di aver trovato un valido sostituto al LIB ricreando un liquido di trasmissione basato su sostanze non infiammabili.

Speriamo quindi che questa ricerca dia i suoi frutti e che in un futuro molto prossimo in nessun caso un telefono possa per qualche strana ragione o condizione arrivare ad esplodere.

via