play-music

Google ci tiene molto alle proprie applicazioni aggiornandole e migliorandole continuamente però con il servizio Google Play Music era da tanto che non si vedeva un qualche aggiornamento. L’attesa a quanto pare aveva un perchè e infatti oggi il nuovo update ha rivelato molte interessanti novità

Il servizio Google Play Music è di per se ottimo anche se (nulla è perfetto) peccava ancora di qualche difettuccio che gli utenti hanno fatto più volte notare. La prima e importante novità di quest’ultimo aggiornamento è di certo la possibilità di registrare nella cache del dispositivo le trasmissioni radio così da ascoltarle comodamente off-line in un secondo momento così da poter “registrare” dei canali radio e salvandoli per una riproduzione successiva proprio come un brano salvato nella memoria del telefono. Non è stato chiarito quanto sarà questo spazio disponibile nella cache anche se Google in genera abbonda sempre in termini di spazio quindi dovrebbe non essere un dato limitante.

Un’altra ottima e comoda funzione dell’applicazione è la gestione di diversi dispositivi collegati allo stesso account, il servizio ora può gestire fino a 10 dispositivi diversi selezionandolo semplicemente dal menù a sinistra o dalla barra in alto.

Il resto delle modifiche riguardano l’interfaccia, ora migliorata, e una migliore gestione della lista dei brani in ascolto insieme al pulsante “cast” per inviare la musica a Chromecast.

Gli appassionati di musica di sicuro apprezzeranno e ringrazieranno Mountain View per questo importante aggiornamento

via