Intel-Logo
Certamente saprete che oramai non potendo più andare a migliorare la velocità del clock, ci si basa sul mettere quanti più processori su un singolo socket, cercando ovviamente di potenziare gli attuali pc, ma la cosa non è molto semplice, sembra infatti che essa richieda una estrema capacità di sincronizzare il tutto, ebbene, Intel sta lavorando a mettere fino a 100 processori su un singolo socket! Vediamo in dettaglio!

Il lavoro però è ancora campo di ricerca, in particolare per creare il primo vero “super computer” o una macchina “exascale” in un futuro prossimo, una macchia capace di avere moltissimi nodi di calcolo, capace di sviluppare una potenza di calcolo senza paragoni, ma ovviamente non è una strada semplice.

“Diventa un problema nella realizzazione di grandi chip. Bisogna preoccuparsi della distribuzione globale della frequenza, delle variazioni di processo tra i differenti core in idle e l’impatto dei ritardi correlati”, ecco le dichiarazioni che ci fanno intuire tutte le difficoltà da affrontare, senza contare anche quelle legate al risparmio energetico, ovviamente, se mai verrà impiegato anche nei pc tradizionali, ma senza considerare che oramai anche eventuali gestori di centri di calcolo o server, badano sempre ai consumi energetici!

Un metodo attualmente in sviluppo, si baserebbe su Internet, tramite una micro-rete che distribuisce pacchetti tra i chip i quali vengono poi elaborati, secondo Intel, i test effettuati usando questa soluzione con reti “mesh” 16×16, permette una potenza di calcolo di circa 20.2 terabit al secondo! Una potenza di calcolo da non sottovalutare insomma!
Il rovescio della medaglia è però il fatto che si lavora intorno alla tensione di soglia.

E voi? Cosa ne pensate? Sarà un futuro che riguarderà anche i pc?
[via]