sede_google_corbis.jpg_370468210

 

Questo, per Google, è proprio il momento di cambiare direzione. Dopo la vendita dell’unità Motorola Mobility, l’azienda pare decisa adesso a concentrarsi sui gadget.

Eliminando Motorola Mobility, l’azienda potrà ora dedicarsi più intensamente ai suoi progetti più recenti, come smart home, computer indossabili e la robotica“Vendere Motorola ha reso Google libera di concentrarsi su nuove aree di crescita e sono un bel po’ quelle sulle quali è focalizzata”, ha dichiarato l’analista Jeff Kagan. “Google X è la parte della società che si concentra sul futuro. Alcune delle idee più recenti spaziano dal sistema di controllo della casa, Smart Home, alla robotica, alle auto senza conducente, agli ascensori per lo spazio, ai prodotti farmaceutici, ai trattamenti per il cancro e altre attività mediche e di salute.

La scorsa settimana, Google ha annunciato che stava vendendo la sua divisione cellulare Motorola al Gruppo Lenovo per quasi $ 3 miliardi. Google ha avuto un grande successo finanziario con l’intero affare Motorola e adesso, senza il peso di Motorola a seguito, Google è finalmente libero di concentrare la sua attenzione su progetti potenzialmente più redditizi come quelli riguardanti i gadget.

In quest’ambito Google ha recentemente acquistato Nest , noto per il suo termostato intelligente. Google ha acquistato anche la robotica di Boston Dynamics, mossa che si potrebbe rivelare notevolmente utile per lo sviluppo di automobili senza conducente. Anche il business dei computer indossabili si sta poi rendendo molto appetibile, soprattutto per quanto riguarda i Google Glass, pronti per essere rilasciati quest’anno. In aggiunta a ciò, la società ha annunciato all’inizio di questo mese di stare attualmente sviluppando una lente a contatto intelligente in grado di controllare i livelli di zucchero nel sangue dei diabetici.

Google ha pianificato tutto alla perfezione. E’ riuscita ad ottenere i brevetti che voleva da Motorola, non essendo in realtà interessata all’azienda in sè, e adesso l’ha ceduta facilmente ottenendo i fondi necessari a intraprendere iniziative potenzialmente migliori, nelle quali crede molto. Staremo a vedere quale sarà la prossima mossa di Google!

via