RTX11XCC_opt-e1391123874929

Un gruppo di ricercatori, guidati dal professor Janne Lindqvist della Rutgers University, ha appena creato un app per smartphone Android che avvisa gli utenti quando i loro dati di posizione vengono monitorati e trasmessi da altre applicazioni.

Questa app permette la visualizzazione di un banner sullo schermo del nostro Android  che ci avverte dicendo: “La vostra posizione è accessibile da [nome applicazione]”  Molti utenti, rimangono sorpresi del fatto che alcune applicazioni possono invadere la privacy rivelando la loro posizione. Secondo Lindqvist questa app spingerà gli sviluppatori a rendere note le loro condizioni per l’utilizzo di una determinata app, e sicuramente presteranno attenzione a specificare se l’app da loro prodotta sarà in grado di rilevare le posizioni degli utenti. Google consente agli utenti Android la possibilità di abilitare o disabilitare specifiche autorizzazioni per le app, ma ha rimosso tale funzionalità in un aggiornamento del software nel mese di dicembre. Un app simile, chiamata “ProtectMyPrivacy” esiste già per gli iPhone di Apple, quindi si ha la possibilità di abilitare o disabilitare il rilevamento della posizione per specifiche applicazioni. L’applicazione messa appunto dal professor Janne Lindqvist della Rutgers University debutterà sul Google Play app store di Android entro due mesi. Non vediamo l’ora che arrivi questo momento, in modo che la nostra Privacy è salva.