android-hd-sfondo3Aggiornare Android può risultare molto difficile soprattutto se si è alle prime armi con il sistema operativo. Andiamo a scoprire insieme come si aggiorna Android  su smartphone e tablet e tutte le modalità di aggiornamento.

Iniziamo col dire che Android viene aggiornato regolarmente da Google e che ogni smartphone ed ogni tablet  ricevel’aggiornamento solamente quando il brand (Samsung, LG, HTC, ecc…) ha ottimizzato e reso compatibile la nuova versione di Android. Solamente i dispositivi Nexus direttamente di proprietà di Google ricevono l’aggiornamento alla nuova versione pochi giorni dopo il rilascio ufficiale.

Le versioni Android sono tantissime (Cupcake, Donut, Eclair, Froyo, Gingerbread, Honeycomb, Ice Cream Sandwich, Jelly Bean, ecc…) e non sempre lo smartphone o tablet arriva all’ultima versione, infatti, il supporto del produttore si interrompe nel momento in cui il terminale viene giudicato obsoleto. Quindi non preoccupatevi troppo se non avete l’ultima versione Android sul vostro smartphone o tablet.

Gli aggiornamenti Android vengono sempre rilasciati tramite OTA (Over-the-air) quindi quando viene reso disponibile compare una piccola notifica nella barra delle notifiche che ci avverte di scaricare l’update ed installarlo nel proprio terminale.

Aggiornare Android tramite OTA

Gli aggiornamenti come detto in precedenza vengono notificati in modo automatico ma alcune volte è necessario verificare la presenza degli stessi tramite il menu Impostazioni – Info Dispositivo – Aggiornamenti Software. Subito il dispositivo si collegherà alla rete e verificherà la presenza di nuovi aggiornamenti. Vi consiglio durante questa procedura di utilizzare una buona connessione Wi-Fi e non quella dati visto che alcuni aggiornamenti possono superare i 2 GB di memoria.

Potete verificare la presenza di aggiornamenti anche digitando sulla tastiera il codice *#*#2432546#*#* in questo modo lo smartphone vi mostrerà se ci sono aggiornamenti o meno. Ricordatevi sempre che è buona norma prima di applicazione l’aggiornamento avere un’autonomia della batteria di almeno il 80%. Durante la procedura non scollegate per nessun motivo la batteria, infatti, potreste provocare il blocco totale del device.

N.B. Prima di effettuare qualsiasi procedura di aggiornamento salvate tutti i dati contenuti nel vostro smartphone.

Aggiornare Android tramite KIES

Questa procedura è valida solamente per gli smartphone e tablet Samsung, infatti, il software Kies scaricabile da questo link è di proprietà della Samsung. Per aggiornare è sufficiente avviare il Kies, collegare il proprio dispositivo al PC e seguire la relativa procedura guidata che vi aiuterà anche ad effettuare un backup completo. In questo caso vale sempre la norma della batteria almeno all’80%. Noi di tecnoandroid.it vi consigliamo anche di utilizzare un notebook o un pc desktop con gruppo di continuità visto che un’interruzione della corrente potrebbe provocare il blocco totale dello smartphone.

Aggiornare Android tramite software proprietario

Per tutti gli altri dispositivi Android è disponibile il software proprietario che permette di scaricare ed installare gli update seguendo la relativa procedura guidata. In basso riassumiamo tutti i software delle principali case costruttrici.