calibrare-batteria

La batteria, è questo il tallone d’Achille dei moderni dispositivi portatili di cui tutti oggi facciamo uso e di cui non possiamo fare a meno.

Gli smartphone non sono telefoni, o non sono solo questo, sono molto di più e di conseguenza sono utilizzati molto più di un “normale” telefono. Li utilizziamo per leggere e inviare mail, scrivere SMS ed MMS, leggere notizie sul web, controllare facebook, vedere un video su youtube, giocare, per ascoltare la musica che ci piace e tanto altro ancora.

Tutto questo poi lo facciamo molte volte al giorno e in diverse occasioni, davanti alla tv, in bagno, al lavoro, a scuola, camminando per strada. Forse, però, ci dimentichiamo che tutto questo richiede un dispendio energetico che il solo telefono non necessita, ricordiamo che i vecchi telefoni cellulari avevano una batteria che poteva durare anche una settimana, ma qual è la differenza tra quelle batterie e quelle attuali? Beh, assolutamente nessuna dato che si trattava e si tratta ancora di batterie al litio, cioè le batterie presenti su smartphone e su tablet non sono al passo con i tempi.

I grandi produttori si sono sfidati e si sfidano ancora su altri campi, a chi realizza la migliore fotocamera, il dispositivo più sottile o la caratteristica particolare che il brand concorrente non ha.

Ovviamente tutto questo va bene, ma, probabilmente, sarebbe dovuto avvenire lo stesso anche per la batteria con una maggiore ricerca in questo ambito, anche perché senza carica a disposizione della fotocamera con il maggior numero di pixel ce ne facciamo poco, così come di caratteristiche particolari che non si possono utilizzare senza avere una batteria che duri.

Non è da trascurare nemmeno la durata per ricaricare la batteria, ora ci vogliono ore per una ricarica, mentre sarebbe molto più comodo che si ricaricasse il tempo di prendere un caffè. Le mie idee sono mere chimere, forse. Di certo le aziende dovrebbero focalizzare le loro mire anche su altri obiettivi.

Il campo di battaglia tra i produttori di smartphone si dovrebbe spostare sulla durata della batteria. Cosa accadrebbe se uno dei famosi brand che producono smartphone riuscisse a realizzare una batteria che si ricaricasse in poco tempo e durasse una settimana? Sicuramente farebbe felice i consumatori e i propri azionisti.