samsung-evolution-of-display-infographic-1

Samsung ha pubblicato un’infografica denominata “Evolution of Display” sul suo blog, la quale fa parte della serie “History of Samsung Mobile Phones“.

L’infografica (riportata in basso) ci porta dall’ SH100, primo telefono cellulare analogico della società lanciato nel 1988 con un piccolo display mono, fino al Galaxy Note 3, ultimo dispositivo di punta di Samsung con display Full HD Super Amoled, lanciato dopo 25 anni dal primo cellulare Samsung.

Secondo l’infografica, il primo cellulare ad avere il supporto per l’invio e la lettura di messaggi di testo fu l’ SCH-800, rilasciato nel febbraio 1998. Due anni più tardi, venne lanciato il cellulare SCH-A2000, il quale presentava due display, uno esterno ed uno interno.

Facciamo un salto ad aprile 2002, quando venne rilasciato l’ SCH-X430, il primo cellulare di Samsung con display LCD a colori ad alta risoluzione. Nel 2005, la società ha rilasciato l’ SCH-B250, che aveva un display LCD TFT da 2,2 pollici con risoluzione 320 x 240, e permetteva agli utenti di guardare la TV.

Samsung approdò nel territorio AMOLED con l’SCH-W850, il primo telefono Samsung ad avere un display touchscreen da 3,5 pollici ed una risoluzione di 800 x 480 pixel.

Nel giugno 2010, è arrivato il Galaxy S, il primo telefono di successo con Android realizzato da Samsung, che presentava un display Super AMOLED da 4 pollici con risoluzione 800 x 480 pixel. Dopo il Galaxy S, vengono elencati nell’infografica altri tre dispositivi di punta con Android, tra cui il Galaxy S3, il Galaxy S4 ed il Galaxy Note 3, tutti con un display più grande e migliore del Galaxy S.

samsung-evolution-of-display-infographic

[via]