GFlex02

 

Samsung ed LG sono due aziende “rivali” sul mercato degli smartphone, che però hanno saputo intrattenere una preziosa collaborazione. Adesso però stanno per dichiararsi guerra, segnata dal lancio del Samsung Galaxy Round e dell’ LG G Flex, i due rivoluzionari smartphone flessibili.

L’annuncio del Galaxy Round di Samsung e dell’ LG G FLex sono avvenuti nello stesso periodo. Entrambi gli smartphone sono dotati di un display curvo OLED, ma si differenziano per dimensioni e fattore di forma. Inoltre lo smartphone Samsung si piega orizzontalmente, mentre quello LG piega in verticale.

Entrambi i telefoni hanno le loro caratteristiche peculiari, tra le quali:

Samsung Galaxy Round LG G Flex
Processore Qualcomm Snapdragon 800 (2.3GHz) Qualcomm Snapdragon 800 (2.26GHz)
Visualizza 5,7 pollici, curvatura orizzontale 6 pollici, curvatura verticale
Memoria e archiviazione 3GB di RAM, storage interno da 32 GB 2 GB di RAM, storage interno da 32 GB
Batteria 2.800 mAh 3.500 mAh
Dimensioni 151,1 x 76,6 x 7,9 millimetri, 154g 160,5 x 81,6 x 7,9 millimetri, 177g

Caratteristiche principali

Il Samsung Galaxy Round presenta un design molto simile al Galaxy Note 3. Esso racchiude anche un display full-HD da 5,7 pollici. Lo smartphone funziona con l’interfaccia Samsung Touch Wiz su Android 4.3, che viene fornito con l’utilissima funzionalità multi-window.

Samsung ha aggiunto due nuove funzionalità: roll effect e bounce UX. Il primo si attiva quando si preme da un lato quando il telefono è poggiato su un tavolo e fa accendere brevemente lo schermo per mostrare la data, l’ora, le chiamate perse e la batteria. Bounce UX, invece, consente di controllare la riproduzione della musica inclinando il telefono verso sinistra o verso destra per attivare il replay o saltare la traccia corrente.

L’ LG G Flex è dotato di uno schermo OLED curvo da 6 pollici. Prendendo spunto dal top di gamma LG, l’ LG G2 , il G Flex presenta anch’esso dei pulsanti posteriori, ma un display da 6 pollici. Funziona su Android 4.2.2 invece del 4.3 di Samsung e ed è dotato della skin proprietaria chiamata Optimus 3.0. Tra le chicche software troviamo la funzione KnockOn (per riattivare il telefono toccando il touchscreen due volte), e Q Theatre, per godere di foto e video direttamente dalla lockscreen.

Leggi anche:  Galaxy S9: ora è ufficiale il mese in cui comincerà la produzione, ma il retro cambierà molto

Mentre il G Flex non è flessibile come suggerisce il nome, il telefono si può effettivamente spingere verso il basso quando è posizionato sul tavolo a faccia in giù e questo lo rende un po’ più resistente degli smartphone tradizionali. Il G Flex ha anche una particolare tecnologia che consento l’auto-riparazione della parte posteriore dello smartphone da graffi e lievi botte.

Prospettive e disponibilità

Entrambi i telefoni sono dei pezzi unici al momento, ma l’LG G Flex è un po’ più particolare, grazie al sistema di auto-guarigione del retro. La curvatura del G Flex ha anche più senso, soprattutto quando viene premuto contro la faccia, ma il Galaxy Round è probabile che stia meglio in tasca.

Entrambi gli smartphone sono piuttosto simili in ​​termini di hardware, con l’aggiunta dei particolari schermi curvi.

Il Galaxy Round di Samsung viene attualmente venduto solo in Corea del Sud, mentre il G Flex di LG dovrebbe debuttare a livello mondiale all’inizio del prossimo anno. Se si vuole a tutti i costi accaparrarsene uno adesso, è comunque possibile importarlo dall’estero ma a costo di pagare un prezzo più alto.

E voi quale scegliereste tra i due?

[Via]