CR012K14-PH-How_To_Save_illos2

 

Al giorno d’oggi, il mercato degli smartphone e della telefonia in generale si è fatto sempre più ampio e concorrenziale ma questo non ha portato i prezzi ad abbassarsi, anzi è sempre più difficile trovare dei telefoni economici ed offerte convenienti, ad un prezzo relativamente basso. Esistono però dei trucchetti per risparmiare qualcosa.

Ecco, di seguito, 7 modi per tagliare il prezzo degli smartphone e dei costi telefonici generali:

 

1) Considerare un servizio prepagato

 Fino a qualche tempo fa, i piani  prepagati del tipo “pay-as-you”, basati sul pagare solo quando effettivamente si usa il servizio, andavano a fornire servizi molto limitati, risultando così poco efficienti. Ora non più, dal momento che sono diversi i fornitori di schede prepagate che offrono servizi molto validi come i collegamenti veloci 4G ormai diventanti un must have sui nostri smartphone di ultima generazione.

Se non sei un chiacchierone, che passa ore e ore a spettegolare al telefono, se non mandi messaggi a raffica e se ti colleghi ad Internet saltuariamente, allora può essere molto più conveniente utilizzare una scheda prepagata piuttosto che abbonarsi ad un’offerta che ti fa pagare in anticipo per dei servizi che probabilmente non userai (o comunque non completamente). Evitare di firmare un abbonamento con un contratto di due anni, può portare un grande risparmio nel corso del tempo, anche se magari sul momento ci costa di più acquistare uno smartphone senza contratto

2) Essere strategici quando si naviga

Per evitare un eccessivo e costoso consumo di dati conviene fare molta attenzione quando si utilizza Internet, soprattutto per lo streaming video e musica e giochi on-line. Di solito è possibile monitorare l’utilizzo dei dati in tempo reale utilizzando l’app stessa del tuo gestore telefonico.

Ovviamente, quando è possibile, conviene utilizzare il Wi-Fi, per esempio a casa, in ufficio, in luoghi pubblici che lo offrono come Mc Donald’s e Starbucks, la biblioteca, un aeroporto, ecc ma bisognerebbe evitare l’uso di connessioni non sicure per le attività sensibili, tra cui la trasmissione di dati bancari o di pagamento delle fatture.

3) Verificare la presenza di sconti

 Molte aziende come AT & T, Sprint, T-Mobile, US Cellular,Verizon, offrono degli sconti molto interessanti ai dipendenti delle aziende che utilizzano il loro servizio. Per vedere se anche la vostra azienda lo fa, basta fare una ricerca sul Web usando nome del vettore e “sconto dipendenti”. Se la vostra azienda partecipa, ci si può aspettare uno sconto compreso tra il 15 e il 25 per cento.
4) Considerare un piano famiglia

Spesso vale la pena acquistare in gruppo, soprattutto i cosiddetti piani famiglia (a volte chiamati piani di condivisione) che di solito forniscono uno sconto per l’acquisto del servizio da parte di più persone. Ad esempio, per le esigenze di utilizzo di un consumatore medio, Verizon farebbe pagare $ 90 al mese per una linea e $ 210 per quattro, con un costo per linea di soli 53 dollari, ovvero il 41 per cento di risparmio rispetto all’acquisto di quattro linee separate. 

5) Aspettare per comprare quel telefono appena uscito

Resistere alla tentazione di comprare il modello più recente di quel telefono appena uscito, può portarci ad acquistarlo successivamente ad un prezzo molto più basso. Ad esempio, chi ha acquistato il Samsung Galaxy S3 da Sprint, subito dopo il lancio del Galaxy S4, ha visto scendere il prezzo del device di ben 100 dollari.

6) Andare oltre il negozio di telefonia più vicino a casa

Il tuo negozio di telefonia locale più vicino a casa può essere il primo luogo dove si pensa di andare se si vuole acquistare un telefono cellulare, ma altrove si potrebbe trovare un affare decisamente migliore. Come sempre, in gioco c’è molto la pazienza. Infatti, se si vuole nell’immediato l’agognato smartphone, sicuramente non si sarà disposti ad aspettare che vengano fatte delle offerte sui volantini di altri negozi o su Ebay, e questo potrebbe però gravare non poco sulle nostre tasche.

Leggi anche:  Wind: ecco gli smartphone top di gamma per poterli acquistare in promozione

7) Pensateci due volte prima di aggiungere degli extra

Come tutti gli altri fornitori di servizi, anche gli operatori di telefonia cercano di spingere più che possono gli extra, compresa la navigazione, l’assicurazione e il tracking GPS. Bisogna però valutare attentamente tali offerte, poichè potrebbe essere meglio pagare 1 $ al giorno per le mappe e le indicazioni solo quando ne hai bisogno, piuttosto che pagare una tassa di navigazione fissa a 5 dollari ogni mese.

Anche l’assicurazione telefonica, che cpstra dai $ 7 a $ 11 al mese, o fino a 264 dollari in due anni, può essere sicuramente molto utile. Di fatto però solo uno su cinque intervistati hanno dovuto effettivamente sostituire un telefono smarrito, rotto o rubato, ottenendo quindi la restituzione di una somma fino a 200 dollari, oppure ricevendo in sostituzione un nuovo modello del telefono assicurato. E comunque sarebbe stato più conveniente utilizzare temporaneamente un vecchio telefono, e attendere di avere la possibilità economica di acquistarne uno nuovo, magari anche migliore di quello ricevuto in sostituzione del nostro.

Certo, il tracking tramite GPS può rivelarsi molto utile, soprattutto quando si vuole monitorare gli spostamenti del proprio figlioletto e questo potrebbe portare a decidere tranquillamente di pagare $ 10 al mese. C’è da ricordarsi però che anche questi servizi hanno delle limitazioni, dal momento che funzionano solo se il telefono è acceso.

Nota: Questo articolo è apparso nel numero di gennaio 2014 della rivista Consumer Reports .
E voi avete altre idee per risparmiare sugli smartphone e sui costi telefonici?