lg g-flex

Ormai da giorni si parla di LG G Flex, il primo smartphone curvo di LG che sulla scia di Galaxy Round di Samsung va a tracciare la strada di questo nuovo segmento di smartphone. Visto tutte le fughe di notizie, insieme agli ultimi benchmark nelle scorse ore, le caratteristiche di questo device non erano di certo un mistero però oggi LG ha ufficializzato il tutto lasciando forse l’amaro in bocca su qualche aspetto

LG G Flex è quindi ufficiale, e il telefono si presenta a tutti gli effetti con un G2 curvo visto la somiglianza nel design con tanto del tanto discusso tasto sul retro sotto la fotocamera. Come caratteristiche tecniche vengono confermate tutte quelle emerse fino ad oggi:

– CPU: 2.26 GHz Quad-Core Qualcomm Snapdragon  800 (MSM 8974) 
– GPU: Adreno 330, 450MHz 
– Display: 6 pollici HD (1280 x 720), curvo P-OLED (Real RGB) 
– Memoria: 2 GB di RAM DDR3 LP / 32GB eMMC 
– Fotocamera: 13.0MP posteriori / Fronte 2.1MP 
– Batteria: 3500 mAh (embedded) 
– Sistema operativo: Android Jelly Bean 4.2.2 
– Dimensioni: 160,5 x 81,6 x 7,9 – 8,7 millimetri 
– Peso: 177g 
– Rete: LTE-A / LTE / HSPA + / GSM 
– Connettività: BT 4.0 / USB 3.0 compatibile / Wi-Fi (802.11 a / ​​b / g / n / ac) / NFC 
– Colore:  Argento Titan

Unica cosa come già detto in altri articoli che lascia l’amaro in bocca è il display 1280×720 HD contro il Full HD del principale concorrente Galaxy Round. Naturalmente il display è comunque bellissimo e i colori vividi e forse il Full HD su un telefono nemmeno serve però non aver implementato l’ultima tecnologia disponibile a tanti non piacerà. Potrete comunque vantarvi di avere il display Oled curvo plastico più grande plastico del mondo sviluppato e prodotto in serie specificamente per gli smartphone. Il sensazionale display infatti oltre ad essere sottile e flessibile è caratterizzato da un pannello OLED curvo costituito da substrati di plastica al posto del vetro, dando LG G Flex sua forma unica. 

La caratteristica più innovativa di questo smarpthone comunque è il materiale elastico della scocca sul retro che LG ha definito “autoriparante” che consentirebbe al telefono di autoriparare i graffi e le piccole scalfiture provocate dall’uso quotidiano per avere sempre un telefono esteticamente perfetto e quasi nuovo. Non è ben nota l’origine di questa tecnologia però siamo ansiosi di poterla provare e capire di cosa si tratta e come funziona.

LG G Flex sarà disponibile in Corea dal primo di Novembre e successivamente sarà annunciata la disponibilità in tutto il resto del mercato globale.
Vi ha convinto questo smartphone curvo?

via