Screen-Shot-2013-10-22-at-15.03

Apple finalmente rilascia una data per OS X Mavericks, la data nella quale aggiornerà i propri sistemi desktop, ma con una piccola notizietta che farà gongolare gli utenti che da anni hanno abbandonato Windows per passare al software libero Linux, che per chi non lo sapesse, è un Sistema operativo “libero” il più delle volte distribuito anche in modo gratuito! (i più esperti sapranno che Open è diverso da “gratis”)

Ebbene, Apple implementerà alcune modifiche all’interfaccia, che in Linux Ubuntu c’erano da anni ed anni!
Tra le quali troviamo:

“Tabbed File Manager”
Si tratta di una funzione presente in ubuntu sin dall’uscita del tanto odiato (ma anche apprezzato da chi ci fa l’abitudine) Unity, si tratta infatti di alcuni pulsanti che permettono di navigare nella gerarchia della directory corrente avanti o indietro, e la cosa è piaciuta ad Apple al punto da “rubarla” e inserirla nella nuova versione!

“Active Notification”
Una funzione da sempre apprezzata, stimata e rinomata per il mondo Linux, gli utenti letteralmente non possono farne a meno, anche se le applicazioni che usano in modo corretto sono ben poche, molte infatti si limitano semplicemente a far comparire il popup, osx implementerà questa funzione, tramite la quale si potrà rispondere ad esempio ad una chat mentre si sta facendo altro, molto comodo certo, ma in OSX mancava una cosa del genere!

Leggi anche:  Incredibile ma vero: fans di Apple vendono iPhone 8 di 6 settimane per il nuovo iPhone X

“App Auto Updating”
Ovviamente chi usa Linux saprà che qualsiasi software presente nel sistema viene aggiornato in automatico, senza aspettare e cercare l’aggiornamento, basta semplicemente cliccare su “installa” nella finestra che appare, selezionando ovviamente quelli da aggiornare o quelli da lasciare, uno dei grossi difetti di OS X era proprio il dover cercare applicazione per applicazione nello store e aggiornarla!

Del resto si sa che OS X e Linux sono quasi fratelli, sono entrambi kernel “Unix Like”, stesse system calls, simili nella gestione delle risorse (anche se Linux oramai ha superato di gran lunga OSX in fatto di prestazioni, soprattutto in gestione del disco!), ma questa è una grande novità, che simboleggia gli enormi passi avanti che sta facendo il mondo del software libero, al punto da portare una grossa azienda come la Apple a integrare tali funzioni!

[via]