pngbase64c56f00bd665e6fa4-730x323

Proprio oggi Google ha lanciato Mobile Backend Starter per iOS, semplificando di gran lunga la connessione a server remoto e di conseguenza la vita dei programmatori.

Ma come lo fa?
Beh è semplice, semplicemente lascia la possibilità al programmatore di sviluppare la propria app, senza scrivere la parte server, il che non è una cosa da poco, infatti spesso una app tarda ad uscire proprio perché si hanno problemi con al server side!

Quando fu lanciata a giugno, il servizio era limitato ad Android, ma ora la piattaforma si espande, ma vediamo in dettaglio tutte le feature disponibili nella app:

Innanzitutto precisiamo che è una libreria in Objective-C (linguaggio per iOS) che permette
Storage di dati nei cloud
Notifiche “Device-to-device”
Query continuate per notificare il cambio dei dati
Autenticazione usando il google account

Ovviamente tutto OpenSource, i cui sorgenti sono scaricabili gratis da Github, in modo che i developers possono scaricare e migliorare il tutto secondo le customizzazioni che necessitano!
[via]

Leggi anche:  Svelato l'iPhone X con sistema operativo Android