Samsung-Galaxy-S4-active-2

Anni addietro, quando le persone erano ancora più intelligenti dei loro telefoni e gli occhiali erano utilizzati solo per deviare la  luce del sole o migliorare la vista, o meglio ancora, quando gli apparecchi tecnologici erano progettati solo per la loro principale funzione le case produttrici si interessavano più alla robustezza  e all’affidabilità di un dispositivo mobile piuttosto che alla sua eleganza o bellezza.

Vi ricordati infatti dei “mattoni”  indistruttibili di Nokia? Si potevano gettare letteralmente per terra e una volta ripresi in mano, funzionavano quasi meglio di prima. Beh oggi sfido chiunque, a parte naturalmente chi lo fa per testare il telefono, a lanciare il proprio smartphone senza nemmeno un minimo di paura che il telefono si possa graffiare, nel migliore dei casi, o si possa rompere lo schermo o addirittura andare distrutto, nel peggiore. Da quando il telefono infatti è diventato “intelligente”, le case costruttrici sono andate sempre più alla ricerca del design e dell’eleganza deviando la loro attenzione all’affidabilità del telefono.

Solo non ci vuole uno scienziato per accorgersi che sempre più persone stanno tornando alle radici del panorama mobile, non scegliendo telefoni che vanno di moda o hanno funzioni sempre più “intelligenti”, ricercando invece prodotti costruiti con materiali più affidabili e in grado di poter prendere un pò d’acqua o una caduta, senza istantaneamente rompersi.

All’inizio fu Sony con l’ Xperia Z, uno dei primi smartphone di fascia alta che vide la luce nell’emisfero occidentale con la capacità di resistere ad acqua e polvere, seguito poi dallo Z1.

Leggi anche:  Galaxy S8+ in super sconto su Amazon.it, ecco il link per acquistarlo

Anche  Samsung non è voluta rimanere indietro ed è per questo che ha lanciato il Samsung Galaxy S4 Active e dopo aver riscontrato una sorprendente reazione positiva da parte dei consumatori sembra che  stia pensando ad un Samsung Galaxy S5 Active in grado di resistere ad acqua e polvere.

A differenza però del Samsung Galaxy S4 Active, che è stato lanciato sul mercato dopo l’uscita del fratello maggiore Samsung Galaxy S4, e che proprio per questo era stato ridimensionato sotto alcune specifiche, la versione di punta del Samsung Galaxy S5 sarà di alto livello in termini di hardware e software e avrà oltretutto un ritorno alla resistenza della scocca esterna.

Ora la domanda che noi ci poniamo è questa: questo cambio di filosofia comporterà qualche variazione in termini di design? Vale a dire, sarà l’ S5 pioniere di una nuova era di telefoni Samsung Galaxy full-matal o continueranno ad essere in plastica?

Solo il tempo  ce lo dirà, quindi per il momento prendiamo con cautela e un pizzico di sale proverbiale  tutti questi rumors riguardo il nuovo Samsung Galaxy S5.

 

Via