spostareappandroid_10

Vi è mai capitato di rimanere senza spazio sul vostro smartphone e visualizzare il messaggio “Errore: spazio di archiviazione disponibile insufficiente” oppure “Spazio insufficiente nella memoria di sistema” anche se avete una gigantesca memoria esterna? Capita spesso nei dispositivi meno recenti, i quali hanno una memoria interna da pochi gigabyte. Scopriamo insieme le cause di questo fenomeno e cerchiamo di risolverlo.

Ciò si verifica perché l’installazione predefinita delle applicazioni avviene nella memoria interna e non sulla vostra scheda di memoria. Quindi quello che occorre fare è spostare le applicazioni sulla memoria esterna. Il sistema Android però non ci permette di spostare tutte e completamente le applicazioni nella memoria esterna, ma solo alcune ed una parte dei dati (dell’applicazione). Quindi vi spiegheremo due metodi per lo spostamento delle applicazioni. Il primo è quello standard, che il sistema operativo ci permette tranquillamente di fare; il secondo, invece, richiede i permessi di root sul vostro dispositivo.

1° Metodo

Andate nelle impostazioni del vostro dispositivo fino ad arrivare alla lista delle applicazioni: tappate su quella che desiderate spostare nella memoria esterna e successivamente su “Sposta su scheda SD“.

sd1

N.B. Nel caso in cui ci sia la voce “Sposta in telefono“, vuol dire che l’applicazione si trova già nella memoria esterna. Se invece la voce “Sposta su scheda SD” è di colore grigio, non è possibile spostare l’applicazione e quindi dovete procedere col secondo metodo.

spostareappandroid_03

2° Metodo

Questo metodo consiste nell’utilizzare l’applicazione presente nel Play Store “Link2SD” (per scaricarla clicca sul badge in basso).

[app]com.buak.Link2SD&hl[/app]

I requisiti fondamentale per utilizzare quest’applicazione sono:

  • avere i permessi di root sul vostro dispositivo come abbiamo già detto precedentemente;
  • avere una seconda partizione primaria (in ext2, ext3, ext4 o FAT32)sulla vostra scheda di memoria per farla considerare dal dispositivo un’estensione della memoria interna;
Leggi anche:  Voli low cost con app per iOS e Android

 

Per avere i permessi di root dovrete seguire una guida specifica per il vostro dispositivo (cercando sul nostro sito o forum). Creare una seconda partizione primaria è possibile tramite software come MiniTool Partition Wizard su pc o notebook. Innanzitutto scarichiamo Minitool Partition da qui ed installiamolo. Inseriamo la scheda di memoria nel pc tramite un lettore di schede, formattiamola, avviamo il programma, clicchiamo sulla nostra scheda SD e successivamente clicchiamo su “Delete Partition“. Terminata questa operazione, la scheda verrà deallocata: non preoccupatevi. Ora clicchiamo su “Create Partition” per creare la prima partizione.

minitool

Nella finestra che comparirà dobbiamo inserire una serie di parametri:

  • Label: Quello che volete
  • Create As: Primary
  • File System: FAT32
  • Driver Letter: Lasciate quello che trovate
  • Cluster size: Lasciate quello che trovate

 

Questa partizione sarà quella destinata ai dati personali, tipo foto e musica. Ora creiamo una seconda partizione compilando la finestra in questo modo:

  • Label: Quello che volete
  • Create As: Primary
  • File System: ext2
  • Driver Letter: Lasciate quello che trovate
  • Cluster size: Lasciate quello che trovate

 

Questa partizione invece sarà quella dove Link2SD metterà le applicazioni.

Ora inseriamo la scheda nel nostro dispositivo, apriamo l’app Link2SD (l’applicazione al primo avvio chiederà di specificare il file system della seconda partizione, appena creata, selezioniamo ext2) tappiamo sull’applicazione che vogliamo spostare e successivamente tappiamo su “Crea collegamento” e poi su “Ok“.

SC20120602-151219

Per spostare automaticamente le applicazioni sulla memoria esterna c’è la funzione “Autolink” attivabile spuntando la prima voce del menù Impostazioni.