facebook-sale

Molti si lamentano della troppa invadenza di Facebook nella nostra vita, anche se poi chi si lamenta lo utilizza ugualmente.

Non si può negare che allo stato delle cose internet faccia parte, profondamente, delle nostre vite e gran parte del nostro tempo in rete lo passiamo su facebook, ma a quanto pare chi lo fa ha ancora una propria vita e la propria privacy, a differenza di quanto si possa pensare, secondo uno studio condotto da cinque università italiane.

Le università impegnate sono la Cattolica di Milano, l’Università della Calabria, di Bologna, di Bergamo e la Carlo Bo di Urbino che sotto l’egida del Ministero dell’Università e della Ricerca hanno condotto 120 interviste a soggetti italiani tra i 13 e i 54 anni.

Lo studio, quindi, sfata il ‘mito’ del “non stare sempre su facebook fatti una vita!”, certo ci sono sempre i casi limite di persone che vivono perennemente su internet e su facebook ma a quanto pare non nel gruppo intervistato.

Leggi anche:  Instagram: presto sarà possibile postare le storie direttamente dal proprio PC

via