image_cnt_computer

Era stato propagandato già da qualche tempo ma ora è diventato realtà, il primo pc realizzato senza utilizzare il silicio, materiale principe per poter costruire i circuiti che compongono un moderno personal computer.

I suoi transistor sono realizzati usando i nanotubi di carbonio, un materiale ‘tuttofare’ che oltre a consentire una miniaturizzazione inimmaginabile fino ad oggi offre anche un’elevata efficienza energetica. Vari blocchi circuitali elettronici di nanotubi di carbonio erano già stati mostrati in precedenza, ma ora è stata raggiunta una vera pietra miliare nel campo dell’elettronica del carbonio e della nanoelettronica con la costruzione di un computer semplice ma funzionale, realizzato interamente da transistor di nanotubi di carbonio. Composto di 178 transistor, ciascuno contiene tra 10 e 200 nanotubi di carbonio, è in grado di eseguire un sistema operativo semplice e di utilizzare anche il multitasking: svolge quattro attività e può eseguire due diversi programmi contemporaneamente.

In copertina potete vedere una scansione al microscopio elettronico di una sezione di un computer fabbricato in nanotubi di carbonio. Il prototipo funzionante di computer senza silicio è stato realizzato da un gruppo di ricercatori di Stanford, il primo passo verso il futuro che ci aspetta.

Leggi anche:  PES 2018 si aggiorna, ecco il nuovo aggiornamento per Playstation 4 e Xbox One

via