Samsung-logo

Secondo quanto riportato dalla pubblicazione taiwanese DigiTimes, Samsung sta lavorando alla realizzazione di fabbriche per la costruzione di chip basati su processi a 20 nm (nanometri).

L’intenzione è di offrire questi chip nei primi mesi del 2014. Gli attuali chip mobili realizzati e forniti da Qualcomm, Samsung o MediaTek, sono tutti costruiti su un processo a 28nm, e un chip a 20nm significherebbe velocità teoricamente più veloci e un minor consumo di energia che corrisponderebbe anche ad un’autonomia maggiore della batteria.

Samsung ha riferito di aver spostato le risorse del settore di Ricerca & Sviluppo delle sue fabbriche impegnate a realizzare chip a 14nm di accelerare lo sviluppo dei chip a 20nm, nel tentativo di competere con la rivale TSMC che fornisce anch’essa chip, i cui impianti a 20nm sono già operativi al 20-30%.

Tuttavia, non aspettatevi di vedere questi nuovi chip sui prossimi dispositivi reali che si attendono per l’anno prossimo come il Note 4 o il Galaxy S5. Probabilmente ne potremo godere e usufruire solo dal Galaxy S6 in poi, per ora dobbiamo accontentarci delle prestazioni che ci offrono i processori a 28nm standard.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S9, ecco tutte le date ufficiali per il prossimo top di gamma

via