kindle-fire-HDX

Questo è sicuramente un grande giorno per Amazon, che ha adottato un’intelligente strategia in grado di riportare l’attenzione sul suo popolarissimo tablet, il Kindle Fire.
Solo un giorno dopo che aver abbattuto in maniera netta i prezzi del suo famoso tablet Kindle Fire HD, Amazon ha annunciato oggi la sua nuova generazione di tablet, il Kindle Fire HDX.

Il nuovo Kindle Fire HDX si ispira decisamente al playbook di Apple in quanto vuole essere più sottile, più leggero e più veloce rispetto alla generazione precedente. Il Kindle Fire HDX uscirà anche in due varianti da 7 pollici e 8.9 pollici e sarà caratterizzato da un display a risoluzione maggiore e un più veloce  processore quad-core Qualcomm Snapdragon 800 da  2.2GHz e con 2GB di RAM. Amazon sostiene che l’HDX da 8.9 pollici è il 34 percento più leggero rispetto alla generazione precedente. Con il nuovo Kindle Fuoco HDX, Amazon ha anche introdotto il nuovo OS 3.0 ‘Mojito‘ che aggiunge nuove funzionalità e offre prestazioni più fluide.

Per quanto riguarda invece le specifiche, il nuovo Kindle Fire HDX 7 presenta un display  7 pollici × 1200 pixel (323ppi), processore quad-core Qualcomm Snapdragon 800 con clock a 2,2 GHz con Adreno 330 GPU, dual-band Wi-Fi, fotocamera anteriore HD e due altoparlanti stereo con audio Dolby. E’ disponibile nelle versioni 16GB, 32GB e 64GB e i prezzi partono da 229 dollari negli Stati Uniti. Amazon deve però ancora annunciare in India prezzi e disponibilità.

Leggi anche:  Amazon, solo oggi 10 euro di sconto per tutti gli utenti: ecco come ottenerli

Il Kindle Fire HDX 8.9 invece é dotato di un display da 8.9 pollici 2560 × 1600 pixel (339ppi), processore quad-core Qualcomm Snapdragon 800 con clock a 2,2 GHz con Adreno 330 GPU , dual-band Wi-Fi, fotocamera frontale HD, fotocamera posteriore da 8 megapixel e due altoparlanti stereo con audio Dolby. E’ disponibile nelle versioni da 16GB, 32GB e 64GB e i prezzi partono da 379 dollari negli Stati Uniti. Anche in questo caso Amazon deve ancora annunciare prezzi e disponibilità per l’India.

Non si resta che aspettare per ulteriori informazioni!

[Via]