S4 Zoom (3)

 

Il Samsung Galaxy S4 Zoom che abbiamo utilizzato per i nostri test ci è stato fornito da Globalworkmobile.com che come sempre ringraziamo per la grande fiducia che ci dimostra inviandoci gli smartphone top di gamma e più chiacchierati del momento.

Il Galaxy S4 Zoom non fa eccezione, sicuramente tra i più discussi del momento, tra quelli che sono a favore e chi, invece, è contro questo device. Ne è un esempio la serie di affermazioni fatte con le foto postate su facebook e l’articolo sull’unboxing.

Un ibrido, uno smartphone o una fotocamera? Cercherò di fornire la risposta a questa domanda durante e con questa recensione. Di sicuro un dispositivo che fa parlare di sé e che non smetterà di farlo tanto presto. La recensione sarà suddivisa in due parti la prima, solita, sarà quella relativa alla parte “smartphone” e la seconda sarà focalizzata su quella che è la parte fondamentale dell’S4 Zoom e cioè la “fotocamera“.

Unboxing.

S4 Zoom (5)

La confezione dell’S4 Zoom è molto alta più di quanto siamo abituati solitamente con le confezioni di vendita degli smartphone per il resto non svela nessun mistero al suo interno con la solita dotazione, vediamo il video dell’unboxing.

Galaxy S4 Zoom, lo smartphone.

Il Sasmung Galaxy S4 Zoom ha un display con diagonale da 4,3 pollici SuperAMOLED a 16 milioni di colori e risoluzione 540×960 pixel. Le dimensioni sono quelle del Galaxy S4 Mini, il display ha una gamma di colori e una saturazione differente dagli altri smartphone appartenente alla famiglia, forse migliori con un nero molto profondo e colori molto vivaci, sicuramente differenti dall’S4 Active che ho provato in questi giorni e che ho potuto paragonare con l’S4 Zoom, per contro quest’ultimo è meno luminoso rispetto all’Active.

Nella parte superiore del display è collocata la fotocamera frontale da 1,9MPx, i sensori di luminosità e prossimità, non è presente il led delle notifiche. Sui bordi troviamo, la porta infrarossi e la presa per il jack audio da 3,5 mm su quello superiore, la presa microUSB e il microfono nella parte inferiore, il tasto di accensione/spegnimento e il tasto del volume su quello destro. Sul bordo sinistro si trova il foro per l’aggancio al cavalletto.

L’S4 Zoom è dotato di una batteria da 2300 mAh che assicura una buona durata e che va alloggiata attraverso un vano posto nella parte inferiore dello smartphone. Chiaramente la forma dell’S4 Zoom è particolare come particolare è nel suo insieme il device.

Le dimensioni sono 125,5 x 63,5 x 15,4 mm per un peso di 208 grammi, in questo caso dimensioni e peso non sono contenuti, in particolare nel caso dello spessore.

L’S4 Zoom supporta sim in formato micro e microSD fino a 64 GB, indispensabile se consideriamo che ha una memoria interna da 8GB che è in gran parte occupata dal sistema operativo. OS che anche in questo caso, come per gli altri membri della famiglia S4, è Android 4.2.2. Il processore è un dual core Exynos 4210 Cortex-A9 a 1,5GHz che offre buone prestazioni al sistema insieme alla GPU Mali 400 e a 1,5GB di RAM.

La connettività è analoga a quella dei suoi fratelli maggiori con il supporto alle reti quadribanda GSM/GPRS/EDGE e quadribanda UMTS/HSPA+. La connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n è dual-band, inoltre è dotata di DLNA, Wi-Fi Direct, Wi-Fi hotspot, NFC, Bluetooth v4.0 con A2DP, porta microUSB 2.0 (protocollo MTP/PTP), MHL 1.2, porta infrarossi, accelerometro, giroscopio ed un ricevitore A-GPS con supporto GLONASS.

Il browser stock ha dei tentennamenti con siti pesanti ma è preinstallato anche Chrome che ha una maggiore velocità. Buoni il pan e il pinch to zoom anche se il browser ha dei tentennamenti quando la pagina è ancora in fase di caricamento.

La tastiera è la solita ottima tastiera Samsung che non ha i numeri in prima funzione ma che consente di poter usare il mio tanto amato tastierino 3×4. SMS, MMS ed e-mail sono quelli classici Samsung con la possibilità di gestire, nelle mail, messaggi in formato HTML e le cartelle IMAP.

Molto buona la parte telefonica sia in vivavoce che dalla capsula auricolare si ha un ottimo ascolto e anche il nostro interlocutore ci sente bene.

Neanche a dirlo i lettori musicale e video gestiscono senza problemi qualunque tipo di file dal FullHD ai DviX per i video e AMR, i-Melody, MIDI, WBMP, MP3 per quello musicale.

Molte le personalizzazioni da Parte di Samsung anche se non sono presenti tutte quelle che troviamo sugli altri S4, ad esempio non troviamo il multiview e le AirGesture. Presente la rotazione intelligente che trovo veramente molto comoda da utilizzare. Tra le applicazioni presenti al momento dell’acquisto dell’S4 Zoom troviamo quello che si può definire lo standard della dotazione degli smartphone Samsung, tra i top di gamma, e cioè Samsung App, Samsung Account, ChatOn, Facebook, Google, Exchange Active Sync, Music Hub, Readers Hub e Game Hub in Samsung Hub, mFluent IM, TripAdvisor, Dropbox, Flipboard.

Galaxy S4 Zoom, la fotocamera.

La parte posteriore dell’S4 Zoom è caratterizzato da un form factor che è quello di una vera e propria fotocamera con flash led allo Xenon, un obbiettivo con zoom ottico 10x ben visibile e che non passa inosservato. Vicino l’obiettivo è presente anche lo speaker del sistema. Come in tutte le buone fotocamere sul lato destro (o inferiore dello smartphone) presenta lo svaso per l’impugnatura.

La fotocamera da 16MPx è sicuramente una presenza preponderante in questo device e anche dal punto di vista software la fotocamera ha un qualcosa in più, come è naturale che sia per un tale dispositivo. La fotocamera è talmente presente che viene naturale scattare di continuo foto o girare video anche per mettere alla prova l’ottima fotocamera.

La qualità delle immagini e dei video è eccezionale e non poteva che essere così. L’obiettivo 10x è in grado di raggiungere oggetti molto lontani e di mettere a fuoco senza problemi tali oggetti. Eccezionali anche le macro e le foto scattate in qualunque situazione grazie all’ausilio del cavalletto, indispensabile in determinate situazioni, come per scattare foto di notte di un panorama o del tramonto. Il tasto per lo scatto si trova sul alto destro, il bordo destro dello smartphone dove si trovano anche il tasto di accensione e del volume.

Ottima l’idea avuto per l’utilizzo del software della fotocamera. Tra le opzioni è possibile scegliere tra Auto, Smart, Esperto, Modo Personale. Il primo è quello automatico in cui è la fotocamera a fare tutto per noi, il secondo è il classico menù in cui possiamo scegliere tra le diverse modalità come scatto dinamico, foto animata, panorama, notte ecc., l’ultimo è la nostra modalità personale in cui possiamo scegliere e modificare le nostre opzioni di scatto preferite dal menù Smart.

La funzione Esperto, invece, è per veri esperti o amatori in quanto richiede la conoscenza di determinate caratteristiche di una macchina fotografica come, ad esempio, il bilanciamento del bianco, la velocità di apertura dell’otturatore, intensità del colore, saturazione, esposizione, contrasto, nitidezza e tanto altro. Una volta impostati tutti questi parametri possiamo scattare la fotografia come meglio crediamo e come vogliamo che sia.

Screenshot_2013-09-16-13-36-51 Screenshot_2013-09-16-13-36-58 Screenshot_2013-09-16-13-37-10 Screenshot_2013-09-16-13-37-19 Screenshot_2013-09-16-13-37-41

La ghiera dell’obiettivo non è fissa ma libera di girare, questo consente di poter zoomare manualmente e anche di attivare la fotocamera con il dispositivo in stand-by e a schermo sbloccato. Ruotando la ghiera si apre un menù rapido che ci consente di scegliere tra diverse possibilità come panorama, notte o per aprire direttamente la galleria.

Screenshot_2013-09-15-19-16-29

Ecco alcune immagini scattate con l’S4 Zoom.

[alpine-phototile-for-picasa-and-google-plus src=”user_album” uid=”110848107923548095330″ ualb=”5924210189631963105″ imgl=”fancybox” style=”gallery” row=”4″ grwidth=”800″ grheight=”600″ size=”320″ num=”14″ align=”center” max=”100″]

Conclusioni.

Dopo averla testata diversi giorni posso finalmente svelare il mistero (neanche così misterioso) e dire se l’S4 Zoom è uno smartphone o una fotocamera. L’S4 Zoom è una fotocamera che ha anche funzioni telefoniche. Il motivo non è solo il form factor, che ha comunque un peso non indifferente sul mio parere, ma è tutto l’insieme di fattori come l’estetica, il software e la sensazione generale che si ha nel tenere tra le mani l’S4 Zoom.

L’ergonomia non è assolutamente quella di uno smartphone, dimenticatevi di utilizzare l’S4 Zoom, almeno in modo agevole, per giocare o anche per messaggiare. Nonostante la forma, però, portarlo in tasca è comodo non si risente particolarmente delle dimensioni e del peso tutto sommato contenuto se si considera l’S4 Zoom una fotocamera.

In definitiva l’S4 Zoom è una fotocamera, e tale va considerata al momento dell’acquisto, che ha un plus quello di poter essere utilizzato come smartphone con tutti i vantaggi del poter telefonare, chattare, navigare sul web ecc.

Se siete appassionati di fotografia e non potete fare a meno di scattare di continuo e allo stesso tempo volete poco ingombro l’S4 Zoom fa per voi in quanto avrete due dispositivi in uno andando a risparmiare sull’acquisto e portando con voi un solo device.

In definitiva il giudizio è ottimo per l’S4 Zoom inteso come fotocamera mentre è meno positivo per l’S4 Zoom smartphone per la scarsa ergonomia e l’ingombro dell’obiettivo. Ottima la durata della batteria se si utilizza più come fotocamera che come smartphone, durata normale, si arriva a sera, con utilizzo come smartphone.

Samsung Galaxy S4 Zoom su Globalworkmobile.com