Credit KOTAKU.com
Credit KOTAKU.com

Proprio oggi abbiamo commentato insieme l’articolo sui nuovi iPhone 5S e 5C e sul fatto che poche sono le novità per il 5S e che è troppo elevato il costo del 5C.

È di poche ore fa la notizia che un ragazzo giapponese si è accampato con sedia e tavolino davanti il Ginza Apple Store di Tokio. La notizia è rimbalzata in tutto il mondo dal blog asiatico KOTAKU.com a quello americano CNET.com fino ad arrivare a noi attraverso l’ANSA.

La notizia è straordinaria in quanto il ragazzo non si è messo ad attendere l’apertura dell’Apple Store per una notte, come avviene di solito in questi casi, ma ben 10 giorni prima la data fissata per la vendita dell’iPhone 5S. Avete capito bene e lo voglio ribadire perché anche io ne sono rimasto basito e incredulo, un ragazzo giapponese si è messo ad aspettare, davanti all’Apple Store, 10 giorni per acquistare l’iPhone 5S. Pensate che mentre leggete questo articolo lui è lì per strada con la sua sedia, il tavolino e una borsa frigo.

A parte la discutibile scelta di un sistema operativo chiuso e di un dispositivo che è rimasto indietro anni per non dire secoli (nel mondo informatico il tempo è molto più veloce), ma l’idea di doversi accampare per acquistare uno smartphone, fosse anche solo per una notte, è fuori da ogni concetto di logica, secondo il mio modesto parere.

Insomma credo proprio che dovrebbero fargli un esame psicologico a questo ragazzo perché secondo me è da ricovero, non credete?

via