bluesteel-motox-150x150

Gli azionisti di Motorola che stanno scommettendo molto su MotoX, hanno rivelato che il costo del lavoro negli usa è il triplo rispetto a quello cinese e che ovviamente, alcuni non sono molto d’accordo con ciò.

Flextronics, è in Texas, dove MotoX viene prodotto, come da accordo con il suo CEO Mike McNamara, i lavoratori vengono pagati tra i 12 e i 14 dollari per ogni ora, contro i soli 4 dollari per ora in Cina, ma non è tutto, vi sono spese anche per il trasporto ovviamente, e ovviamente la mensa dei lavoratori.

MotoX però, nonostante tutto deve essere “Made in USA” proprio per far avere un “punto in più” per il device, cosa che sicuramente avrà all’occhio del consumatore leggendo quel “Made in Usa” molto stimato e molto “patriottico” a sentire le prime impressioni di chi l’ha preordinato.

Ovviamente, MotoX non ha certo problemi di produzione, il CEO di Motorola, Dennis Woodside, ha dichiarato che “con tutta calma” si riescono a superare le 100.000 unità di motorola per settimana!
E questo non solo è un gran risultato, ma un vero “Sgambetto” verso Apple e Samsung che ovviamente producono in Cina e riescono a produrre un volume inferiore a questo!

Leggi anche:  Samsung Galaxy Note 9 potrebbe avere nuove funzioni ed una S-Pen rivoluzionata

Che dire, speriamo che molte altre aziende guardino a come Motorola riesce a produrre un top gamma “a casa propria” rientrando nei costi di produzione, guadagnando ovviamente ed evitando di sfruttare paesi in cui per ovvie ragioni i costi di produzione sono bassissimi! (E di certo la qualità non sarà mai la stessa!)

[via]